Seguici su

Cerca nel sito

Votato all’unanimità il documento sulla sanità

Salvemme: “Tra le richieste più importanti, spiccano la  nomina del Direttore della Asl Roma D e la redazione dell’Atto Aziendale”

Più informazioni su

Il Faro on line – È stato votato all’unanimità, nel corso del Consiglio del XIII Municipio riunito oggi, il documento, indirizzato alla Regione Lazio e alla Asl Roma, a cui l’assise si è rivolta ognuna con le proprie competenze, in cui si richiedono azioni di intervento sulla sanità del territorio.
“Questo documento – ha spiegato Riccardo Marinelli, Presidente Osservatorio Socio-Sanitario XIII Municipio – nasce dal confronto e dalle proposte discusse nel corso delle ultime sedute dell’Osservatorio. Il voto unanime conferma la trasversalità dell’ordine del giorno”.
“Ringrazio sia la parte politica sia i sindacati – ha aggiunto Stefano Salvemme, Vice Presidente Vicario XIII Municipio e membro dell’Osservatorio Socio Sanitario – che hanno dato vita alla redazione di questo documento e al riconoscimento di un percorso costruttivo iniziato nel giugno di quest’anno. Sottolineo che la trasversalità è sintomo dell’urgenza di intervenire sui gravi problemi in campo sanitario, che la Asl Roma D e la Regione Lazio non possono far finta che non esistono. Tra le richieste più importanti, spiccano la  nomina del Direttore della Asl Roma D e la redazione dell’Atto Aziendale, unico vero documento programmatico della sanità sul nostro territorio. Questo ordine del giorno, non è  la fine di un percorso, ma al contrario è l’inizio. Compito dell’amministrazione sarà quello di sollecitare l’attuazione delle istanze votate,  entro un periodo di tempo ragionevole a tutela della salute dei nostri concittadini”.   
“Siamo giunti ad un documento condiviso – ha fatto sapere Giuseppe Sesa, Consigliere XIII Municipio – ci sono tutti i presupposti per ottenere buoni risultati e risposte più efficienti in tema di sanità. Il tutto condizionato dalle scelte e dalla tempistica della Regione Lazio nella nomina del nuovo Direttore Generale della Asl Roma D”.
“Di fronte a certi argomenti, l’amministrazione non può che intraprendere un percorso costruttivo e trasversale  – ha concluso Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio – è il caso della sanità, dove i diritti dei cittadini devono essere ancor di più tutelati. Di buon grado  assumo il compito di rappresentare le decisioni dell’Aula nei confronti delle istituzioni sanitarie”.

Più informazioni su