Seguici su

Cerca nel sito

Michele Forte riconfermato segretario Udc per la provincia di Latina

Luciano Ciocchetti: "Questo territorio è strategico per il Lazio"
+ Ecco la lista completa degli eletti nel Comitato provinciale

Più informazioni su

Il Faro on line – Michele Forte è stato riconfermato segretario provinciale dell’Udc di Latina. L’annuncio è arrivato per acclamazione al termine del Congresso provinciale dal titolo ‘Un altro Paese. Un’altra Storia’ svoltosi questa mattina a Sabaudia, presso l’Hotel Oasi di Kufra, presieduto dal senatore Achille Serra. Congresso al quale sono intervenuti, oltre ai massimi esponenti provinciali del partito, anche il vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti, l’assessore regionale Aldo Forte e il capogruppo Udc al Consiglio provinciale, Francesco Carducci.

Achille Serra ha affermato “Oggi siamo il punto di riferimento del Paese. Il nostro contributo è stato determinante nella formazione del nuovo governo, che per prima abbiamo invocato, parlando di ‘responsabilità nazionale’. Quella stessa responsabilità che ha caratterizzato l’operato di Michele Forte in questi anni, a cui rivolgo i miei auguri per continuare quell’azione di consolidamento del partito sul territorio, che è la nostra forza”.

“Dobbiamo crescere – ha dichiarato Michele Forte nel suo intervento di chiusura – Dobbiamo mantenere saldo il contatto con la gente. In provincia di Latina abbiamo messo insieme un gruppo forte. Una squadra che ha dimostrato di riscuotere consenso ed essere determinante anche per le sorti nazionali del partito. Questo Congresso, però, non vuole essere un punto di arrivo, ma un punto di partenza da cui, come abbiamo scritto nel titolo, aprirci al contributo della società, del volontariato, dell’associazionismo, dei moderati per riscrivere il futuro del nostro territorio e del nostro paese”.

L’intervento di Luciano Ciocchetti

“E’stato un grande piacere aver partecipato oggi alla riconferma di Michele Forte come segretario provinciale Udc di Latina”. Lo ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti, a margine del congresso provinciale Udc di Latina, ‘Un altro paese un’altra storia’, svoltosi all’hotel Oasi di Kufra. “Ritengo che Michele Forte – aggiunge Ciocchetti – vista la sua riconferma in qualità di segretario provinciale Udc possa continuare a rappresentare una forza importante nel partito per la sua conoscenza e l’esperienza maturata negli anni”. “Volgo i miei più sentiti auguri di buon lavoro a lui e tutto il suo staff”. “Per la politica è un momento di grande difficoltà, perciò, a livello complessivo e locale occorre muoversi in sinergia, trovo che questi incontri siano necessari e utili per cercare insieme risposte adeguate, e riscoprire l’importanza di lavorare uniti per uno stesso obiettivo”. ”Inoltre – conclude Ciocchetti – dobbiamo considerare l’importanza del territorio di Latina, un luogo strategico per il Lazio, in cui è forte l’eco di una voglia di rilancio e di spinta per riuscire nel migliore dei modi”.

L’intervento di Aldo Forte

“Abbiamo bisogno di una nuova idea di economia per frenare le distorsioni che hanno condotto il rapporto tra gli stipendi di un amministratore delegato di un’azienda e il suo operaio a passare da 1 a 70 a 1 a 500 negli ultimi venti anni. Per frenare la prepotenza della speculazione che non punta alla crescita ma al fallimento di interi paesi. Una nuova idea che tuteli i valori di sempre, quelli del bene comune e della centralità della persona, della tutela della famiglia e della politica come missione a servizio del prossimo. Quelli della dignità e della compostezza che dovrebbero sempre caratterizzare la classe dirigente. Qui, oggi, in questo Congresso provinciale, noi abbiamo inteso realizzare un pezzo della nostra idea di futuro. Non un punto di arrivo ma, come ha annunciato giorni fa il nostro segretario Cesa parlando del prossimo congresso nazionale, un punto di partenza verso un nuovo soggetto politico. Un Altro Paese che abbiamo chiamato qui, non a essere presente ma a essere protagonista. A parlare delle proprie competenze, delle proprie idee, delle proprie esperienze. Le esperienze sono quelle da cui bisogna ripartire, da cui far nascere nuove idee e su cui applicare le competenze nei diversi settori. Infatti, il congresso si è aperto con gli interventi di Roberto Rosati, presidente della Conferenza regionale sul volontariato; Sihem Zrelli, una donna immigrata arrivata venti anni fa in Italia dalla Tunisia e Claudio Castellano, ufficiale dell’Aeronautica militare che ha prestato il suo servizio in tante missioni di pace. Ma anche quelle di Pasquale Verrengia, segretario generale Cisl Latina; Luigi Di Fazio, presidente Concooperative Latina; Ivan Simeone, presidente Confartigianato Latina, Alberto Spelda, Fenalc.

Più informazioni su