Seguici su

Cerca nel sito

Sindacati in piazza a Pomezia per il caso-Sigma Tau

Gli interventi di Ugl e Cgil

Più informazioni su

Il Faro on line – «L’Ugl Chimici oggi è in piazza a Pomezia per chiedere l’attenzione delle istituzioni sul futuro della Sigma-Tau e dei suoi 569 lavoratori». Lo dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Chimici, Luigi Ulgiati, aggiungendo che «alla manifestazione hanno preso parte non solo i dipendenti dello stabilimento, ma anche molti cittadini, a testimonianza del fatto che la delicata vertenza in atto non riguarda soltanto il futuro di una fabbrica, ma di un intero territorio». «La disponibilità a un passo indietro sulla messa in cigs dei lavoratori, dimostrata da parte di Sigma-Tau nel corso dell’ultimo incontro al Mise – prosegue il sindacalista – è un primo segnale positivo. Adesso, a partire dall’incontro previsto per giovedì 22 dicembre all’assessorato del Lavoro della Regione Lazio, resta però da fare chiarezza sulle reali intenzioni dell’azienda per il futuro, e sulla garanzia dei livelli occupazionali. Da parte nostra – conclude – faremo il possibile affinchè il piano industriale dell’azienda non abbia ricadute negative per i lavoratori».

«C’è stata una grande partecipazione oggi a Pomezia per la manifestazione a sostegno dei lavoratori della Sigma-Tau, affinché vengano evitati i tagli annunciati dall’azienda», lo riferisce in una nota Giuseppe Cappucci, Segretario generale della Cgil del Comprensorio Pomezia-Castelli-Colleferro-Subiaco, presente al corteo che, dallo stabilimento della Sigma-Tau, è arrivato fino a piazza Indipendenza. «La Cdlt ha aderito con convinzione alla mobilitazione organizzata dalle Rsu, siamo qui a sostegno dei lavoratori, a tutela dell’occupazione e di un’azienda storica e di grande importanza per il nostro territorio, come è la Sigma-Tau. Spero che dopo questa manifestazione azienda, Regione e Ministero facciano un passo per scongiurare un colpo mortale per i lavoratori».

Più informazioni su