Seguici su

Cerca nel sito

Cutolo: “A rischio la fruizione delle spiagge libere”

L'Italia dei Valori interviene sulla riadozione del piano per gli arenili (Pua)

Più informazioni su

Il Faro on line – “La procedura di riadozione del piano di utilizzazione degli arenili, che sarà in aula mercoledì prossimo per l’approvazione in consiglio comunale, disattende lo spirito con il quale erano stati istituiti nel 1984 i Pua. E stravolge l’intera impalcatura che aveva portato alla nascita dei chioschi: salvaguardare l’incolumità dei bagnanti e garantire la pulizia e il decoro delle spiagge in cambio della possibilità di affittare lettini e vendere generi alimentari”. Lo denuncia il capogruppo dell’Italia dei valori, Claudio Cutolo che sottolinea: “Con questa delibera il Comune di Fiumicino dà il via a una lottizzazione selvaggia delle spiagge libere mettendone a rischio la fruizione e azzerando qualsiasi parametro utilizzato in precedenza. Si tratta di una norma scorretta che creerà una disparità tra chi ha ottenuto la concessione partecipando a un bando, come prevede la normativa europea, e chi invece utilizzando questa delibera potrà trasformare semplici nulla osta per la realizzazione di una pedana in un Pua bello e buono, senza partecipare ad alcuna gara. Evidentemente quanto accaduto a Ostia non è servito a nulla. Ma deve essere un monito per tutti: non si possono portare in aula soluzioni raffazzonate che rischiano di premiare poche persone a danno dell’intera comunità”. Sull’argomento interviene anche il consigliere comunale del Pd, Paolo Calicchio: “La legge stabilisce che i Pua o comunque la loro revisione e presentazione debbano avvenire solo dopo aver attentamente valutato lo studio di impatto socio economico. A oggi non abbiamo conoscenza di alcuno studio. Come si può pensare di installare tre nuovi chioschi sul lungomare di Fiumicino  in assenza di parcheggi? E perché i due chioschi soppressi per la concessione demaniale del nuovo porto turistico sono stati trasferiti a Focene senza Pua?”.

Più informazioni su