Seguici su

Cerca nel sito

Successo dell’incontro dedicato alle imprese agricole e sociali

Organizzato dalla Coldiretti Latina

Più informazioni su

Il Faro on line – Oltre 200 persone tra autorità,dirigenti, imprenditori agricoli e rappresentanze dei
pensionati pontini e laziali, hanno seguito, presso sala riunioni del ristorante “Il Capanno” , a Cisterna, la “Giornata del pensionato” che, a livello regionale, la Coldiretti del Lazio, in collaborazione e in sinergia con la Coldiretti di Latina,  ha organizzato sul tema “Impresa agricola e bisogni sociali:la riorganizzazione dei servizi degli interventi per la famiglia”. Il programma della riuscita e ben congeniata manifestazione, dopo la  Santa Messa, concelebrata da Don Paolo Parlotti (Consigliere Ecclesiastico Regionale), Don Giordano Pisanelli (Consigliere Ecclesiastico Provinciale), Don Francesco Bruschini e da Padre Daniele Ciccirella nuovo Parroco della Parrochia di Campoverde, ha proposto un dibattito aperto da Carlo Crocetti Presidente Latina, Armando Fiorini Presidente Federpensionati Lazio e Antonio Mansueto Presidente Nazionale Federpensionati sulla proposta di Legge n. 226 del 2011. Tutti hanno rimarcato l’importanza dei pensionati, oggi più che mai, nelle famiglie e nelle imprese agricole. Il confronto ha permesso di conoscere direttamente dal dirigente dell’assessorato regionale l’iter di una proposta attesa e, si auspica,utile a dare risposte ai bisogni dei pensionati. I servizi e le prestazioni sociali per la persona e la famiglia nella Regione Lazio – ha ricordato tra l’altro Massimo Gargano, presidente della Coldiretti Lazio – devono essere oltre che garantite, poste nella giusta considerazione dal legislatore tra necessità di razionalizzazione e bisogni assistenziali. Importanti i contributi portati alla ribalta da Domenico D’Alessio Sindaco del Comune di Aprilia e Antonella Merolla Sindaco del Comune di Cisterna. A moderare i lavori Saverio Viola (nella foto) Direttore Coldiretti Latina che ha commentato con soddisfazione l’esito della riunione dando appuntamento nei prossimi mesi per una valutazione più precisa sulle eventuali azioni da porre in essere a vantaggio di una categoria sempre più importanti nel nostro Paese e non solo per il settore agricolo.

Più informazioni su