Seguici su

Cerca nel sito

Forza posto di controllo e investe finanziere, arrestato

Pluripregiudicato, aveva con sé  300 grammi di cocaina

Più informazioni su

Il Faro on line – Nella mattinata di ieri, durante l’esecuzione di un controllo su strada, gli uomini della tenenza della guardia di finanza di Terracina hanno si sono imbattuti in bartolomei david, noto pregiudicato della zona, che a bordo della sua autovettura transitava lungo la s.r. 148 all’altezza del km 103.
Intimato l’alt, dapprima l’uomo ha fermato regolarmente il veicolo e mostrato i documenti ai militari, ma dopo pochi attimi, accortosi dell’interesse manifestato da “vanda” (il pastore tedesco antidroga del gruppo di Formia) nei confronti della sua auto, senza indugio ha forzato il posto di controllo e travolto un componente della pattuglia il quale, scaraventato al suolo, si è procurato gravi lesioni.
 
Il tentativo di fuga veniva è stato presto interrotto grazie alla prontezza di spirito del capo pattuglia, che lanciatosi all’interno dell’autovettura in movimento, ha estratto le chiavi di accensione dal cruscotto.
Bloccata l’auto, il malvivente non si è dato ancora per vinto, ma dopo una breve colluttazione, è stato sopraffatto dai carabinieri.
Ristabilito l’ordine, il pregiudicato è stato perquisito e trovato in possesso di un involucro di cellophane contenente ben 300 grammi di cocaina purissima.
Le successive perquisizioni, estese presso i domicili dell’arrestato, in San Felice Circeo e in Roma, zona Parioli, hanno permesso di rinvenire e sequestrare un bilancino elettronico di precisione, 500 grammi di sostanza da taglio e altro materiale utilizzato per il confezionamento, oltre a 1000 euro in contanti, probabile provento dello spaccio.
L’autorità giudiziaria, interessata in merito, ha disposto l’accompagnamento in carcere dell’arrestato.
ora dovrà rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché resistenza a pubblico ufficiale.
Il militare investito, prontamente soccorso dagli altri colleghi e da un’unità mobile del 118, è attualmente in prognosi riservata (ma in buone condizioni) per aver riportato un trauma cranico e forti contusioni su tutto il corpo e dove, nella serata di ieri, si è recato il comandante provinciale per manifestargli la solidarietà e la vicinanza dei colleghi.
Le indagini continuano per identificare i canali di approvvigionamento dello stupefacente nonché la rete dei clienti dell’arrestato.

Più informazioni su