Seguici su

Cerca nel sito

Attivo il servizio dei mediatori culturali

L’assessore di Cocco: “è un grande traguardo”

Più informazioni su

Il Faro on line – Continua incessante il lavoro dell’assessore ai servizi demografici Gianluca Di Cocco. Dopo l’approvazione in Consiglio Comunale, dell’anagrafe online, voluta fortemente dallo stesso assessore, presso gli uffici anagrafici, c’è anche la novità, legata ad una nuova figura, quella del mediatore culturale.

Non è altro che  un operatore  professionale volto a favorire la comunicazione tra immigrati e istituzioni pubbliche. Si tratta di un addetto in grado d’intervenire in situazioni in cui ci sia bisogno di un collegamento tra servizi pubblici e utenti stranieri, in grado di valorizzare le diversità pur favorendo l’integrazione e la comprensione reciproca.
La sua attività, infatti, non si limita alla figura del semplice intermediario linguistico, ma consiste nella creazione di un contatto attraverso iniziative territoriali congeniali alla provenienza, all’età e alle caratteristiche dei fruitori e del territorio nel quale opera. Il fine del mediatore è quello di rimuovere gli ostacoli culturali, per favorire lo scambio e la comunicazione tra culture diverse.

 La figura professionale del mediatore culturale trova applicazione in diversi settori della società, dalle strutture sanitarie alle carceri, dove molti immigrati soggiornano nell’impossibilità di regolarizzare la loro posizione. In questi casi il mediatore culturale diventa un’utilissima figura di riferimento per la comprensione delle leggi, e la neutralità della sua professione, non rappresentando in particolare nessuna delle parti interlocutrici, garantisce l’instaurarsi di un dialogo su base paritaria, nel rispetto delle differenze reciproche.

“È un grande traguardo anche questo – dichiara l’assessore Di Cocco – che permetterà anzitutto di snellire il lavoro dei dipendenti comunali, che avranno al loro fianco un figura che li aiuterà ad interfacciarsi nel migliore dei modi, con il cittadino straniero. Il servizio sarà attivo il martedì ed giovedì pomeriggio ed è un valore aggiunto per il raggiungimento della qualità dei servizi al cittadino”.

Più informazioni su