Seguici su

Cerca nel sito

Riqualificazione ambientale: un’oasi verde per la città

Fabrizio Cirilli: “Primo passo verso il recupero dell’ecosistema urbano della nostra città”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Con questi interventi di realizzazione e riqualificazione legati al parco oasi verde ed alle piste ciclabili, stiamo ponendo dei macigni pesanti per poter iniziare ad invertire la rotta rispetto al penultimo posto nella graduatoria nazionale dell’ecosistema urbano che anni di amministrazione passata ci hanno lasciato in eredità”.
Con queste parole l’assessore all’ambiente e vice sindaco del Comune di Latina Fabrizio Cirilli, commenta l’importante deliberazione della giunta comunale per la riqualificazione dell’oasi verde e della pista ciclabile che collegherà il grande parco dei quartieri Q4-Q5 alla pista ciclabile di via del lido, attraverso un percorso completamente immerso nel verde.
“Oggi in giunta comunale è stata  approvata con l’importante condivisione di tutta la maggioranza lo stanziamento di oltre di 500 mila euro per finanziare l’intervento di riqualificazione ambientale dei quartieri Q4 e Q5. Nello specifico l’intervento previsto si articola in due lotti: il primo lotto prevede la riqualificazione di tutto il parco oasi verde, comprese le piste ciclabili e pedonabili già esistenti, il ripristino dell’illuminazione e l’installazione di nuova nei punti più bui, nonché dell’istallazione di un sistema di videosorveglianza, che consentirà di monitorare sia la zona del chiosco e del parco giochi che tutto il percorso ciclabile. La vera novità, però sara quella relativa al secondo lotto dell’intervento -prosegue Cirilli -, che prevede il proseguo del collegamento della pista dell’oasi verde, la quale, con scavalcamento di via Nascosa, andrà a ricongiungersi con la pista di via del lido attraverso un percorso completamente immerso nel verde che verrà realizzato passando dietro il depuratore del canale Cicerchia”.

Un intervento che nelle intenzioni di Cirilli dovrà costituire solo l’inizio di una inversione di tendenza rispetto ad un passato buio dal punto di vista dell’ecosistema urbano, che ha relegato Latina come fanalino di coda nell’ambito delle classifiche riguardanti l’ecosistema urbano.
“Questa tipologia di interventi, parallelamente alle politiche sul ciclo dei rifiuti, all’approvvigionamento energetico alternativo ed alla mobilità sostenibile che stiamo per mettere in campo, costituiranno una inversione di tendenza netta rispetto ad un passato che ha relegato la nostra città agli ultimi posti della graduatoria sulle politiche ambientali. In tal senso quello che sta per cominciare sarà l’anno zero per cominciare a risalire la china”.

Più informazioni su