Seguici su

Cerca nel sito

Un nuovo progetto per Aranova

Vona: “è nata l’idea di un consigliere a domicilio”

Più informazioni su

Il Faro on line – Il consigliere comunale del Partito democratico Alessandra Vona ringrazia amici, cittadini, comitati e associazioni che il 23 dicembre scorso ad Aranova hanno partecipato al brindisi natalizio.
“È stata – sottolinea – l’occasione per incontrarci, scambiarci gli auguri ma anche parlare e confrontarci su quanto è stato fatto e sulle azioni da mettere in campo per dare gambe a quella qualità della vita che troppo spesso rimane uno dei tanti slogan di un centrodestra che arranca ogni giorno di più. Aranova ha bisogno di maggiori attenzioni e di interventi seri e strutturali. Come unico consigliere della località mi sto battendo per favorire un clima positivo nella località, per raccogliere tutte le forze presenti e raggiungere un obiettivo comune: lo sviluppo di un senso civico. Dopo il vertiginoso sviluppo urbanistico degli ultimi anni abbiamo bisogno di costruire la comunità di Aranova. L’albero di Natale all’entrata di Aranova? Un’iniziativa che andava proprio in questo senso”.

“Qualcosa abbiamo ottenuto – afferma Vona -. Ma senza l’appoggio dei cittadini tutto questo non sarebbe stato possibile. E in quest’ottica è nata l’idea del consigliere a domicilio. Una serie di iniziative per incontrare di persona i cittadini e con loro sviluppare idee, progetti, osservazioni per essere da sprone a questa amministrazione. Un’idea nata nel 2011 e che porterò avanti fino alla fine del mio mandato per mettere sempre più al centro della vita politica i cittadini troppo spesso spettatori muti e disincantati di quello che avviene nel palazzo comunale. Un palazzo che viene definito di vetro ma che di fatto è sempre più una fortezza all’interno della quale le decisioni sono prese sopra le teste di chi poi quelle stesse decisioni è costretto a subirle sulla propria pelle. Insieme – conclude – abbiamo brindato al nuovo anno e insieme costruiremo un nuovo progetto per la nostra località”.

Più informazioni su