Seguici su

Cerca nel sito

Icpl, Moscherini: “Tidei sarà denunciato per le sue falsità”

Il sindaco chiarisce: "Non sono più nel cda di Icpl da luglio"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Sul caso Icpl mi dispiace rilevare ancora una volta, e sempre più spesso ormai, come Tidei continui a mettere in fila stupidaggini epocali”. Inizia così la replica del Sindaco Moscherini alle parole pronunciate dall’Onorevole del Pd Pietro Tidei in merito alla questione dell’Interporto. “Le falsità che Tidei racconta ormai quotidianamente alla città – dichiara Moscherini – rendono l’idea di come lo stesso sia lontano dai problemi dei cittadini e non conosca affatto la città e le sue esigenze, fatti dimostrati dall’assoluta inconcludenza di cui lo stesso ha dato prova durante il suo mandato da parlamentare. Intanto – afferma il Sindaco – gli consiglio vivamente di cambiare i suoi consulenti, dato che per le bugie dette su Icpl lo denuncerò chiedendogli un pesante risarcimento danni. Infatti, è bene che Tidei sappia come il cda di Icpl da anni ha stabilito di azzerare i compensi per i suoi membri. Inoltre, informo il signor Tidei che non faccio più parte del cda di Icpl dal 26 luglio 2011, data in cui inviavo la mia lettera di dimissioni in ragione della “non condivisione da parte del Comune delle scelte gestionali e di bilancio del Consiglio di Amministrazione della società”. Sollecito dunque Tidei  a chiedere all’inconcludente ex presidente del porto Fabio Ciani, cosa prevedevano gli accordi intervenuti a suo tempo con i nuovi azionisti di maggioranza, cosa che magari gli eviterebbe di sparare sentenze senza significato. L’amministrazione Comunale – conclude Moscherini – presto chiarirà gli errori commessi dal signor Tidei in questa uscita che non ha niente a che vedere con le sue primarie nelle quali, mi sembra di capire, è sempre più in difficoltà”.

Più informazioni su