Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli punta sulle opere pubbliche

Messaggio di fine anno del sindaco Paliotta

Più informazioni su

Il Faro on line – Dal sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta, riceviamo e pubblichiamo. “Ladispoli chiude questo 2011 con l’apertura di tre cantieri per opere pubbliche di grande importanza ma anche di notevole valore simbolico: il ponte che collegherà due quartieri tra i più densamente abitati, quello di via Palo Laziale con quello della zona di via Trapani – Messico, la scuola elementare di Marina di San Nicola, segnale che anche questo particolare quartiere turistico di Ladispoli sta assumendo un’importante connotazione residenziale e l’asilo nido nella zona del Miami, il primo asilo nido pubblico, atteso da molti anni nella nostra città, una città con un tasso di natalità tra i più alti d’Italia.

Stanno intanto per essere ultimati il Centro di aggregazione giovanile, il secondo Centro anziani, lo stadio del calcio e le prime nove aule didattiche del Centro di Arte e Cultura. Abbiamo voluto sottolineare queste opere perché tutte, in un modo diverso l’uno dall’altro, segnano traguardi importanti nel cammino della nostra città verso il completamento di una rete di servizi all’altezza delle dimensioni che ormai Ladispoli ha raggiunto. Sono circa cento le opere pubbliche, piccole e grandi, che sono state portate a compimento in questa consiliatura e il tutto – va doppiamente sottolineato – rispettando sempre il Patto di stabilità con una solidità di bilancio che è stata valutata dal “Sole 24 ore” come tra le prime due del Lazio.

Per gli obiettivi di alto valore strategico importantissima è l’approvazione, da parte della Conferenza dei Servizi, del progetto di porto turistico che ora, a causa dell’ambiguo comportamento della Regione Lazio, dovrà passare l’esame della Commissione Stato-Regione. Comunque è la prima volta, nella storia della nostra città, che un progetto di approdo turistico arriva all’approvazione del Comune aprendo una nuova prospettiva. Da ultimo, sempre in tema di opere pubbliche di grande valore strategico, segnaliamo che sono iniziate le procedure per l’assegnazione dell’appalto per la realizzazione del teatro comunale, opera finanziata per un importo di due milioni e 400mila euro.

Manca all’appello, sempre tra le opere di grande importanza nell’assetto complessivo della città, l’appalto per il ponte e la strada che dovranno collegare viale Mediterraneo all’ingresso sud dell’Aurelia a Palo Laziale: le difficoltà finanziarie della Regione hanno per ora fatto sospendere le procedure di appalto. Non ci sono ostacoli invece per il cantiere del nuovo istituto alberghiero e per il palazzetto dello sport in costruzione nell’area tra la biblioteca comunale e il fiume Vaccino: entro il 2012 Ladispoli avrà l’istituto più moderno e più grande del Lazio.

Se queste sono le note positive, possiamo invece immaginare come le prospettive per i prossimi anni siano particolarmente difficili da un punto di vista economico. Vedremo quali saranno le decisioni del Governo rispetto alle risorse da destinare agli Enti locali, ma sappiamo fin da ora che sta per iniziare una fase di particolare difficoltà soprattutto per gli investimenti. Ladispoli dovrà trovare altre risorse e strade nuove per continuare un percorso che la sta portando, in pochi anni, tra le città più importanti del Lazio: siamo una città giovane e piena di energie e proprio per questo sono sicuro che Ladispoli saprà affrontare anche questa difficile prova. E’ con questa forte convinzione che l’Amministrazione comunale augura a tutti i cittadini un felice 2012: nel segno della solidarietà e della vicinanza a quella parte di città che vive i problemi maggiori”.

Più informazioni su