Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Carolina Kostner regina d’Europa

Il Faro on line - Carolina Kostner si conferma regina d'Europa, conquistando il suo quarto titolo continentale a Sheffield dopo una doppia prova di grande classe e sicurezza, che non ha lasciato spazio alle speranze delle avversarie.  Dopo l'argento dell'anno scorso, questa volta l'altoatesina ha messo in chiaro da subito che il titolo non voleva farselo sfuggire. Sabato, nel programma corto della gara individuale femminile, era stata la migliore sia negli elementi tecnici che nei 'component', al termine di una gara che ha visto scendere sul ghiaccio inglese 28 atlete, 24 delle quali qualificate per il libero. L'azzurra ha ottenuto 63,22 punti, conducendo davanti alla finlandese Kiira Korpi (61,80) ed alla russa Ksenia Makarova (57,55). Nel programma libero il suo dominio si è fatto ancora più netto. Non un errore o una sbavatura nella sua interpretazione - sulle note di un concerto per pianoforte di Mozart - che le ha garantito il miglior voto da parte dei giudici e il primo posto assoluto con 183.55 punti totali. Un abisso rispetto alla finlandese Kiira Korpi, medaglia d'argento con 166.94; e alla georgiana Elena Gedevanishvili, bronzo con 165.93. L'altra azzurra Valentina Marchei - dopo il settimo posto del corto - ha chiuso in ottava posizione con 146.84 punti; mentre Francesca Rio, invece, si è classificata 23/a con 108.66 punti.  «Ho perso l'autobus ma non l'oro», ha scherzato Carolina a fine prova, raccontando che nella snervante attesa durata l'intera giornata per affrontare la prova del libero ha avuto anche un piccolo contrattempo legato agli spostamenti. «Ero tanto stressata e anche stanca - ha spiegato - ma il pubblico è stato fantastico e mi ha sostenuto fino alla fine. Sono davvero felice».  E questo risultato, venuto dopo il recente successo nella finale del Grand Prix a Quebec City lo scorso dicembre, conferma l'ottimo momento della altoatesina e lascia ben sperare per i Mondiali in programma a  Nizza, dove può puntare ad un oro che ancora le manca.

Più informazioni su

Più informazioni su