Seguici su

Cerca nel sito

Elezioni, nella confusione si fa strada l’ipotesi del terzo polo

Aumentano i candidati a sindaco nel Comune di Ardea, intanto Marcoccia accende la polemica nella maggioranza

Più informazioni su

Il Faro on line – Gino Marcoccia (nella foto a sinistra), capogruppo della lista Eufemi sembra essere in contestazione con la maggioranza dello stesso Sindaco, tanto che, in una lunga lettera, avrebbe scritto di voler uscire dall’accordo definito “Il patto dell’ombrellone”. Sempre Marcoccia in questi giorni ha inviato un fax al presidente del Cconsiglio, Policarpo Volante (nella foto a destra) al quale ha chiesto di non essere più chiamato alle riunioni avendo come unico interlocutore il primo cittadino. Volante molto ironicamente, viste le origini di entrambi, ha appuntato sul fax la seguente frase: “parlerà soltanto con i nettunesi”.

Questa è l’ennesima spaccatura tra alcuni partiti del cartello di centrodestra, una spaccatura che ha indotto tra l’altro Volante a riunire il direttivo nel quale è stato votato un candidato di bandiera da proporre a Sindaco nel cartello di centrodestra. Attualmente il documento sta girando tra i tesserati dell’Udc affinché lo firmino e soltanto oggi se ne conoscerà il nome.

Volante e il direttivo, non sarebbero propensi ad accettare uno qualsiasi dei due nomi  Fulvio Bardi e Massimiliano Giordani, consiglieri proposti a candidato a sindaco del Pdl. Nomi usciti dalla riunione dei consiglieri comunali e inviati a Roma. A questi nomi si aggiunge quello di Luca Di Fiori (tra i due il più accettabile) e quello di Mauro Porcelli per il quale lo stesso Luca Fanco ha ceduto la propria candidatura. Proposta che ha già ricevuto numeorsi consensi da gruppi politici, imprenditori e associazioni del territorio. In ogni caso la confusione regna sovrana e potrebbe portare alla nascita di un terzo polo guidato proprio dall’Udc nella persona del presidente del consiglio Policarpo Volante, attualmente molto irritato con i componenti del Pdl.

Per dovere di cronaca va detto che nella riunione di partito non erano presenti né il consigliere Alberto Montesi né il neo assessore Angelo D’Avino. Intanto il segretario della sezione de La Destra Simone Centore sostiene ch qualora il candidato a sindaco proposto dalle altre liste non debba essere di gradimento “non essendo un cittadino o natio di Ardea e professionalmente in grado di guidare il paese chiederò che si svolgano democraticamente  le primarie con persone professionalmente e moralmente meritevoli di ricoprire il ruolo di primo cittadino”. “Altrimenti anche La Destra – conclude Centore – potrebbe, alleata con diverse liste civiche, proporre un proprio candidato di bandiera”.
Luigi Centore

Più informazioni su