Seguici su

Cerca nel sito

Ludoteca presso la scuola “Sebastiano Conca”, emanato il bando

Di Ciaccio: "Amministrazione attenta alle famiglie e all’infanzia"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Comune di Gaeta attiverà una ludoteca comunale presso i locali siti al piano terra della Scuola Elementare “Sebastiano Conca” in Via dei Frassini. Gli spazi interni, non più utilizzati dalla scuola, ed uno spazio esterno adiacente verranno adeguati per accogliere i bambini da 6 a 13 anni che vorranno frequentare la ludoteca gratuitamente. Abbiamo già emanato il bando per individuare l’Associazione, iscritta all’albo comunale, che garantirà questo servizio mentre sul sito del Comune sono disponibili tutti gli elementi utili per acquisire le necessarie informazioni e la relativa documentazione per partecipare al bando.

“Prosegue l’azione di questa Amministrazione rivolta ai bambini ed ai ragazzi attraverso un servizio che consentirà di sviluppare attraverso il gioco altre importanti attività come la socializzazione, l’integrazione e lo sviluppo si attività manuali e di conoscenza. Il progetto, su indicazione dell’Assessorato ai Servizi Sociali ed avviato dagli uffici del V Settore del Comune, si avvale del contributo del Distretto Socio-Sanitario e consentirà l’ingresso nella ludoteca di 25 bambini al giorno – dichiara l’Assessore Salvatore Di Ciaccio –  La nostra attenzione al mondo dell’infanzia è continua e dimostrata da tante iniziative strutturali che hanno lo scopo di creare tante opportunità ma soprattutto di rivolgere il nostro impegno a fasce sensibili, garantendo i servizi sui quali le famiglie possano contare nella quotidianità. Inoltre, ed è bene sottolinearlo ancora una volta, che in materia di servizi al cittadino il comune di Gaeta riesce a mantenere i suoi livelli e, addirittura, ad incrementarli, come nel caso dell’asilo nido comunale, nonostante i pesanti tagli statali agli enti pubblici. Questi risultati sono possibili solo con un’ottima capacità di gestione delle risorse fatta di riduzione degli sprechi e spese essenziali. D’altro canto, questi aspetti erano contenuto nel nostro programma sul tema dei servizi alle persone ed alle famiglie e su questa strada continueremo il lavoro che fin qui ha già dato buoni risultati”.

Più informazioni su