Seguici su

Cerca nel sito

“Responsabilità e Verità”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma del centrosinistra di Ardea

Più informazioni su

Il Faro on line – Verso il centrosinistra di Ardea è in corso un tentativo di delegittimazione e disinformazione che non può essere più tollerato. “In varie occasioni sono state divulgate, anche da chi dovrebbe far parte di questa coalizione, notizie ed informazioni certamente non rispondenti alla verità dei fatti. Riteniamo doveroso replicare a queste ingiurie e falsità pur ribadendo che era ed è  necessario fare tutto il possibile per portare il centrosinistra unito alle elezioni per consentire il cambiamento”.

“Andiamo a rispondere a quanto insinuato con un’analisi basata sul ragionamento e sui fatti:

Affermare che il centrosinistra ad Ardea non esiste e che quello uscito dalle primarie è lo stesso che ha appoggiato la maggioranza di Eufemi negli ultimi 5 anni, oltre ad essere squallido è anche risibile. Se le cose stessero effettivamente così chi lo afferma dovrebbe almeno spiegare ai cittadini perché per oltre due anni ha collaborato strettamente con questi partiti: decine di comunicati congiunti,  iniziative comuni (Tariffe Idriche, Terreni Comunali), pubblicato un opuscolo “Duemila Giorni di Malgoverno Locale” come risposta al “Mille Giorni di Buongoverno” del sindaco Eufemi.
 
dovrebbe spiegare anche perché ha partecipato alla stesura e condiviso il Protocollo d’Intesa che è alla base del patto di centrosinistra, perché ha condiviso il fatto che dovesse essere il PD ad esprimere il candidato a sindaco, e perché nel giugno 2011 ha accettato il nome del candidato proposto;

dovrebbe motivare in modo convincente perché sino a meno di 24 ore dalla sigla formale del Protocollo è stato “dentro” l’accordo ed improvvisamente, se pur legittimamente, si è chiamato “fuori” facendo saltare il tutto;

dovrebbe anche dire tutta la verità sulla sua non partecipazione alle primarie, cioè che in dicembre, a poche ore dalla chiusura della presentazione delle candidature, in un incontro formale ha detto che avrebbe partecipato ma solamente a condizione che tre dei possibili candidati del PD fossero esclusi dalla competizione? Quanto sopra è la verità e sia chiaro che, se qualcuno vuol provare a negarla, siamo pronti a confrontarci in un dibattito pubblico. Resta comunque ferma la nostra volontà di unire tutto il centrosinistra e sostituire finalmente il centrodestra dalla guida di Ardea che certamente merita il cambiamento”.

Centrosinistra Ardea – PD, SEL, PSI, API, PRC, Verdi

Più informazioni su