Seguici su

Cerca nel sito

“Caso neve, il consigliere Cutolo parla ma non sa quel che dice”

Replica del sindaco Canapini: "La gestione dell’emergenza neve è stata puntualmente affrontata in ogni località del Comune"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Che il Consigliere Cutolo, non avendo mai dimostrato capacità di proposta, cerchi occasioni per criticare l’operato del sottoscritto e della maggioranza che lo sostiene è normale, ma che lo faccia mistificando i fatti pensando di trarne un vantaggio politico personale dimostra di come sia in uno stato confusionale. E’ quanto dichiara il sindaco, Mario Canapini, che aggiunge come la gestione dell’emergenza neve sia stata puntualmente affrontata in ogni località del Comune dal Dirigente comunale della Protezione Civile, Dott. Petralia, fin dal primo pomeriggio di venerdì scorso.

“Egli, infatti, aveva già dislocato pattuglie di vigili urbani su tutto il territorio in particolare al nord e, ai primi fiocchi di neve, ha immediatamente chiamato l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in congedo – Delegazione GOEA di Fregene e l’Associazione L.I.V.E. di Passoscuro, a recarsi nella zona di Aranova, in quanto il quartiere che presentava in quel momento le maggiori criticità. Contemporaneamente, tramite i nostri funzionari Quadrana e Cinti, ha disposto l’invio di mezzi spalaneve delle imprese Schiavi, Culicelli e Dall’Acqua impegnandoli su Aranova, Torrimpietra, Palidoro, Testa di Lepre, Tragliata e Tragliatella. Alle 20 della sera le strade erano tutte transitabili e nessun isolamento è stato registrato”.

“Poi, a seguito della nuova nevicata notturna, i mezzi sono tornati in azione alle 6 di sabato liberando nuovamente le strade principali dalla neve e dai numerosi rami ed alberi caduti ed intervenendo anche nella viabilità minore, con priorità laddove veniva richiesto il soccorso. Per Passoscuro, Fregene, Focene, Fiumicino, Vignole, Parco Leonardo e Isola Sacra non si è reso necessario l’intervento dei mezzi spalaneve, ad eccezione di Viale di Porto, Via dell’Olivetello, Via Castel S. Giorgio, Via Tre Denari e Via Fontanile di Mezzaluna, poiché le strade erano transitabili anche senza l’uso di catene o pneumatici invernali”.

“Informo Cutolo, inoltre, che durante i giorni dell’emergenza i nostri uffici non hanno ricevuto alcuna segnalazione di disservizio o di isolamento da parte dei cittadini; che il sottoscritto insieme all’Ass.re Prete, al Comandante Petralia ed all’Arch. Giamogante si sono recati in tutte le zone del nord colpite sia la sera di venerdì, sia la mattina di sabato per constatare direttamente la situazione e di questo ci sono testimonianze.
Invece non ci risultano testimonianze della presenza in loco del Consigliere Cutolo il quale non ha ritenuto neanche di informarsi presso il sottoscritto o presso il Dirigente di Protezione Civile sull’andamento dei soccorsi.
Infine va ricordato, – conclude il primo cittadino – sempre al Consigliere Cutolo, che nella giornata di sabato e di domenica sono proseguiti gli interventi tesi a garantire la piena funzionalità di tutte le scuole del Comune per la mattina di ieri e la riprova sta nel fatto che, nonostante l’ordinanza prefettizia di chiusura, i nostri asili nido, le materne comunali e i nostri uffici hanno regolarmente funzionato grazie anche alla sensibilità del personale che ha dimostrato grande senso di responsabilità nel garantire i servizi ai nostri cittadini. Questo è quanto. Ogni commento lo lascio ai cittadini coinvolti dall’eccezionale nevicata.”

Più informazioni su