Seguici su

Cerca nel sito

Il maltempo frena l’Ostia Volley

Le avverse condizioni metereologiche del week end hanno costretto la formazione lidense a rinviare le proprie gare

Più informazioni su

Il Faro on line – Anche l’Ostia Volley si ferma a causa del tempo. Le difficili condizioni metereologiche che lo scorso week end hanno colpito Roma ed il Litorale hanno costretto le società sportive a sospendere la propria attività agonistica. Anche la società del XIII Municipio ha dovuto quindi rinviare gli impegni previsti per le proprie formazioni di serie B2 maschile e femminile. Nel torneo femminile il calendario metteva di fronte le due formazioni di Ostia, Nautilus ed Ostia Volley,  che recupereranno il match il prossimo 14 febbraio alle ore 21 al Pala Assobalneari di Ostia, sede scelta in quanto la Nautilus, causa l’indisponibilità del proprio terreno di gioco del Pala Di Fiore, ha accettato la proposta di giocare nella palestra dell’Ostia. Per quanto riguarda il sestetto maschile allenato da Marco Dassi, la sfida interna contro l’Orte verrà invece recuperata il prossimo 15 febbraio, sempre al Pala Assobalneari di Ostia alle ore 21.
Questi due rinvii complicano i piani della formazione tirrenica, costretta a scendere due volte in campo  nel giro di tre giorni prima di affrontare la settimana di sosta prevista dal torneo per il 17 e 18 febbraio, quando a Roma è previsto il corso di aggiornamento per gli allenatori.
Con il presidente della società Pietro Colantonio analizziamo lo stato di forma delle due compagini dell’Ostia Volley.
Per le ragazze di coach Runca la prossima è una settimana assai importante, si parte domenica con la gara casalinga contro l’Anguillara, per poi arrivare al derby di martedì.
“Sappiamo benissimo che ci aspetta un vero tour de force – conferma il presidente lidense.  Domenica contro l’Anguillara una partita importante, dove vogliamo riscattare la sconfitta subita nel match di andata. Dopo due giorni poi ci attende un derby, un match che, dal punto di vista del risultato, non è mai scontato. Uscire con il maggior numero di punti possibili da queste due sfide – continua il presidente Colantonio- ci permetterebbe di dare una scossa ad una stagione iniziata con il piede sbagliato. Se fosse dipesa da me avrei preferito giocare, anche perchè, dopo la sosta del 18 febbraio,  abbiamo una partita fondamentale contro il Narni.
Dal punto di vista fisico non ci sono grossi problemi. Il fatto è che siamo partiti per giocare un campionato di vertice, ma invece adesso stiamo tentando di salvarci. Il tempo per recuperare comunque c’è. L’importante adesso è  fare il nostro meglio in queste due prove.”
Discorso diverso per la formazione maschile guidata da Marco Dassi. Qui i risultati sono in linea con quelle che erano le aspettative societarie, e la squadra non dovrebbe faticare troppo a confermarsi in serie B2.
“Forse con il nostro settore maschile potevamo fare qualcosa di più, ma con una squadra completamente rinnovata ed un allenatore giovane come Marco la il gruppo ha ampi margini di crescita. Anche per loro – prosegue il presidente- ci saranno due appuntamenti da non sottovalutare, il primo sabato in casa del Genzano, formazione timibile adesso al terzo posto, per poi continuare dopo tre giorni nel recupero del match contro l’Orte. Questo stop ci da la possibilità di recuperare qualche giocatore che al momento non è al massimo della forma. Anche per loro – termina Pietro Colantonio- nel girone di ritorno ci sono ampie possibilità di miglioramento.”

Più informazioni su