Seguici su

Cerca nel sito

Task force anti-maltempo: ecco i numeri regionali

Polverini: "NOn ci sono più comuni totalmente isolati"

Più informazioni su

Il Faro on line – Prosegue l’operato della task force istituita nei giorni scorsi dalla Regione per far fronte all’emergenza neve e ghiaccio. Ad oggi sono stati 10113 gli interventi effettuati nel Lazio attraverso l’unita’ di crisi, che hanno visto protagonisti 3086 volontari e 540 automezzi di cui 86 tra spazzaneve e spargisale della protezione civile regionale. Sono alcuni dei dati forniti dalla presidente della Regione Lazio Renata Polverini nel corso della conferenza stampa sul maltempo.
Sono in azione inoltre 4 elicotteri, di cui tre del Cfs. La sala operativa regionale ha ricevuto dal 3 febbraio circa 48mila telefonate, e ogni postazione e’ stata impegnata 19 ore su 24. Inoltre sono stati registrati 807 spostamenti di persone dializzate o con la necessita’ di assistenza medico-farmaceutica. Solo nella giornata di ieri ci sono stati 46 interventi del genio civile regionale per raggiungere localita’ periferiche. Inoltre sono stati portati tre generatori, a Subiaco, Bellegra e Campagnano, piu’ altri 8 di piccole dimensioni in altri posti del Lazio. Capitolo viabilita’: a 24 ore dall’inizio dell’emergenza era stato liberato dalla protezione civile con i Vvff, la Forestale, le forze dell’ordine, l’esercito, l’Anas e Autostrade il 95% delle strade provinciali e l’80% regionali; a 48 ore erano libere tutte, le statali, le provinciali e le regionali. Riguardo alle utenze elettriche si e’ partiti da 150 mila disalimentati. All’ora di pranzo il dato era di 37,600 in tutto il Lazio, di cui 21092 in provincia di Frosinone (che vede dunque operative il 72% delle utenze elettriche) e 15114 in provincia di Roma (77% di utenze attive). Infine Polverini ha spiegato di aver richiesto e ottenuto dal capo della Protezione civile Franco Gabrielli 10 spargisale di piccole dimensioni, 2 generatori da 250kw, 60 t di sale da aggiungere alle scorte ancora disponibili e 5 squadre di operatori per il taglio degli alberi caduti.

”Non ci sono piu’ Comuni del Lazio isolati – ha dichiarato la Presidente Polverini -.Oggi abbiamo raggiunto l’ultimo Comune con il quale non avevamo avuto neanche un contatto fisico, cioe’ Rocca Santo Stefano. Ci possono essere invece delle case e frazioni isolate per questo abbiamo fatto decollare i nostri elicotteri per cercarle noi, proprio perche’ sono isolate. Inoltre, la giunta regionale del Lazio ha deliberato lo stato di calamita’ naturale. Poi tutti insieme – ha aggiunto – potremo decidere di chiedere lo stato di emergenza, che a oggi ha solo l’Abruzzo, che e’ in ben altra situazione”.
Marco Staffiero

Più informazioni su