Seguici su

Cerca nel sito

Demolizioni, Il Tar respinge i ricorsi dei privati e dà ragione al Comune

Eufemi: “Non ci siamo mai fermati, riprendiamo la nostra battaglia per garantire il libero accesso al mare e la fruizione della spiaggia”

Più informazioni su

Il Faro on line – Ennesima vittoria del sindaco Carlo Eufmi nella lotta alla liberalizzazione del mare dalle costruzioni abusive che privano i cittadini di Ardea e quanti transitano sul lungomare di ammirare il paesaggio. Il Tar Lazio dopo un lungo ed attento esame ha  rigettato tutti i ricorsi alle ordinanze di demolizione emesse dal Comune di Ardea relativamente alle costruzioni realizzate abusivamente sul Lungomare degli Ardeatini: il Tar ha ancora una volta dato ragione al Comune respingendo le opposizioni dei privati e permettendo all’Ente di riprendere lazione a difesa della costa e volta alla liberazione del mare dal cemento. E’ quanto emerge dalle prime 20 sentenze pubblicate sulle circa trenta che erano in discussione. Le pratiche burocratiche per dare inizio alle demolizioni sono già state avviate come pure è stata allertata la ditta che dovrà provvedere a demolire gli abusi e con essa i tecnici che dovranno dirigere i lavori. Non è escluso che già dalla prossima settimana le ruspe potranno iniziare ad abbattere tutti e venti i manufatti che da anni ostruiscono il mare. Soddisfazione delle associazioni ambientalistiche e dei cittadini. Eufemi lascerà il ricordo di colui che è riuscito a liberare il mare dal cemento.

“Non ci siamo mai fermati – dichiara il sindaco Carlo Eufemi – abbiamo aspettato con ansia l’esito del giudizio al TAR e ora possiamo riprendere con determinazione l’azione avviata. Convocherò subito gli uffici interessati: metteremo subito in campo tutte le risorse umane e finanziarie per portare avanti la nostra battaglia per garantire il pubblico e libero accesso al mare e la fruizione della spiaggia”.

“Ringrazio – conclude il Sindaco – gli uffici Urbanistica, Legale e Polizia Municipale che non hanno mai smesso di credere in questa iniziativa perseguendola con determinazione e ringrazio particolarmente l’Avv. Mariano che ha tutelato il Comune nell’azione legale e ha prodotto con grande professionalità e intelligenza giuridica ogni azione utile per dimostrare la fondatezza delle posizioni del Comune di Ardea”.
 
“Dalle sentenze emerge con assoluta evidenza la rilevanza della tutela paesaggistica sottesa all’azione demolitoria del Comune: il valore del paesaggio viene addirittura qualificato “come saldamente ancorato alla memoria collettiva”.

Più informazioni su