Seguici su

Cerca nel sito

B4a, i tempi potrebbero allungarsi

La relazione dell'ultimo incontro pubblico sul tema dell'edilizia

Più informazioni su

Il Faro on line – Riceviamo e pubblichiamo. “I sottoscritti Simone Munaretto, Christian Lodi e Cristiano Pes, a seguito della manifestazione popolare dello scorso mese, in attesa del 22 febbraio, data in cui si terrà un incontro presso l’Autorità Bacino del Tevere, per decidere della eventuale deperimetrazione della zona di Isola Sacra dal rischio idraulico R4, hanno partecipato all’incontro del 10/02/2012 organizzato dall’Associazione Settore Edile Fiumicino, con esponenti politici, dirigenti ed assessori dell’attuale governo del Comune.Ai sottoscritti, in mancanza di presa di posizione di altre persone od enti che hanno partecipato all’incontro, appare necessario e doveroso informare tutti i partecipanti alla manifestazione di piazza (B4A) delle notizie che sono emerse dall’incontro stesso. I rappresentanti politici e tecnici dell’Amministrazione hanno, infatti, confermato la preoccupazione del Sindaco circa lo svincolo dei terreni di Isola Sacra dal rischio idraulico. Gli stessi, in special modo nella persona della Dott. Patrizia Di Nola, hanno però rincarato la dose. A loro detta il tavolo del 22 febbraio non sarà risolutivo e addirittura grande parte del territorio sarà lasciato a rischio R4 con le conseguenze procedurali che tutti conosciamo. Nella migliore delle ipotesi, a prescindere dal declassamento del rischio idraulico presente, tutti i piani e pianetti di Isola Sacra dovranno essere sottoposti a valutazione di impatto ambientale strategica, cosa questa che richiede, sempre a detta dell’Amministrazione, almeno nove mesi di iter burocratico. In conclusione con la presente, i sottoscritti firmatari, vogliono rendere noto a tutti i partecipanti la manifestazione che secondo quanto appreso il Piano Particolareggiato delle zone B4A non sarà completato ed operativo neanche per tutto il 2012, cosa questa che comporterà un ulteriore ritardo in considerazione delle elezioni del 2013. Se poi i timori dell’Amministrazione tutta, dovessero rivelarsi fondati, i terreni dell’Isola Sacra, saranno ancora soggetti a rischio idraulico fino alla realizzazione di altre opere per la messa in sicurezza. Questo significherebbe un’ulteriore blocco totale dei piani per una durata di tempo che non può essere più stimata da nessuno”. Firmato: Simone Munaretto, Christian Lodi, Cristiano Pes.

Più informazioni su