Seguici su

Cerca nel sito

La Caffè Circi si ferma a Scandicci

Interrotta la striscia positiva di sei vittorie consecutive

Più informazioni su

Il Faro on line – La Caffè Circi interrompe a Scandicci la serie di sei vittorie consecutive tra campionato e Coppa. Non riesce l’impresa alla squadra del presidente Alessandro Pozzuoli che, in casa della terza in classifica, rimedia un secco 3-1 al termine di una partita caratterizzata dalla grande difesa della squadra toscana e dalla maggiore precisione in attacco, di contro la squadra di Sabaudia ha opposto un rendimento molto buono a muro. Decisivo il terzo set quando, sulla situazione di 1-1, la Caffè Circi ha avuto la possibilità di mettere a terra il set point ma il parziale è proseguito ai vantaggi con il 28-26 finale a favore della squadra di casa. Nonostante la battuta d’arresto la Caffè Circi resta al quarto posto in classifica. “Sapevamo che sarebbe stato un impegno difficile visto che incontravamo una delle squadre più in forma del campionato che, fatta eccezione per la sconfitta a San Mariano, arrivava da nove vittorie di fila – spiega Daniela Casalvieri, allenatrice della Caffè Circi – con Scandicci eravamo consapevoli che avremmo dovuto fare uno sforzo maggiore rispetto al solito, considerando anche gli impegni infrasettimanali: potremmo trovare tantissime attenuanti ma così difficilmente si costruiscono i successi, perciò prendiamo atto della sconfitta nella quale abbiamo delle  responsabilità. Ma non tutto è da buttare visto che siamo state molto precise a muro, con 18 muri punti che non sono pochi e con un numero elevato di palle toccate, abbiamo tenuto molto bene gli attacchi di Scandicci che ha giocatrici molto abili: si tratta di una squadra che sul cambio-palla ha sempre avuto percentuali molto alte. Le mie ragazze sono state quasi sempre ordinate e puntuali nelle consegne: c’è mancato qualcosa in fase di contrattacco rispetto alle altre gare con un paio di giocatori che non sono riusciti a esprimersi al loro abituale livello.

Avevo richiamato l’attenzione delle ragazze ed eravamo consapevoli che sarebbe servita una grande prestazione del collettivo: continueremo a lavorare sui nostri punti di forza: alcune cose negative le abbiamo già evidenziate al termine della gara, altre poi le valuteremo in settimana. Abbiamo provato a restare attaccate alla partita, peccato per quella chiusura del terzo set (terminato 28-26) nel quale ci sono stati due errori di Gabriella Agola: quel preciso momento della partita non rende giustizia al suo buon rendimento che ha avuto per tutto l’incontro. Molto bene Scognamillo in ricezione, poi le nostre centrali che rappresentano una costante positiva in ogni gara e anche i due cambi De Angelis e Miatello hanno dato un contributo importante. Infine sono convinta che le ragazze che non si sono espresse ai loro livelli sabato sapranno riscattarsi sul campo”.

La Casalvieri ha schierato Mezzapesa in palleggio in opposto con Fiore, Agola e Giovannini schiacciatrici, centrali Carminati e Cesario con Scognamillo libero, dall’altra parte della rete Tofani in regia con Di Fonzo opposto, schiacciatrici Buono e Di Tomaso, Conticelli e Falsini centrali con libero Bacci. Dopo l’avvio punto a punto il primo set prende la piega a favore di Scandicci (13-8), Agola in parallela trova il 16-14, poi Fiore il 21-19: Giovannini tiene vive le speranze del Sabaudia (24-22 in diagonale) ma Di Fonzo mura Agola e il set si chiude 25-22 in 27 minuti. Nel secondo c’è equilibrio fino al 10 pari poi la Caffè Circi si stacca: Carminati in fast (11-13), Agola sale in cattedra e inizia a sparare palloni da tutte le parti alternandoli a difese di gran livello. Cesario va a segno (16-22) e Carminati mura alla grande su Cavalieri (16-23). Il set si chiude con il quarto tocco di Conticelli (18-25). Il terzo è quello decisivo: ancora Agola protagonista (sul 10-11 prima difende una palla clamorosa poi attacca e schiaccia all’incrocio delle linee), Carminati e Cesario sono efficaci a muro (15-16): la sfida è gradevole e continua punto a punto fino al 24 pari. Agola batte out poi Giovannini va a segno e Mezzapesa trova il 25-26 dopo due difese di Cesario. Si può chiudere ancora ma Scandicci annulla anche il secondo set point, sorpassa Sabaudia e chiude con il mani-out di Di Fonzo su Giovannini. Sabaudia accusa il colpo ma combatte punto a punto nel quarto set (7-9, 15-14). Scandicci si stacca sul 18-16: Agola mura (18-17), Carminati ricuce lo svantaggio con l’ace (20-19) e Agola pareggia a quota 20. Scandicci allunga (23-21), la Casalvieri chiama il time-out ma Scandicci va a segno con il muro 24-21: Cesario annulla il match point ma Di Tomaso va a segno e chiude i conti (25-22). “Eravamo consapevoli che avrebbe vinto chi avrebbe sbagliato di meno – conclude il capitano Gabriella Agola – ci dispiace per la sconfitta anche visti i risultati degli altri campi: sarebbe stato importante continuare a fare punti e resta il rammarico per aver sbagliato nei momenti cruciali. Ora riprenderemo ad allenarci con impegno perché vogliamo restare attaccate al vertice”. Dopo due trasferte sabato prossimo la squadra del presidente Pozzuoli tornerà in campo a Sabaudia contro la Primadonna Collection Bari per il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia, all’andata in Puglia le pontine si sono imposte per 3-1.

I tabellini

ROBUR 1908 SCANDICCI – CAFFE’CIRCI SABAUDIA 3-1

ROBUR 1908 SCANDICCI: Buono 12, De Fonzo 17, Tofani 1, Conticelli 9, Falsini 8, Di Tomaso 20, Bacci (lib. 33% prf), Nale ne, Bucelli, Cavalieri, Forni ne, Mugnai ne. All. Latini.
CAFFE’CIRCI SABAUDIA: Mezzapesa 3, Fiore 13, Cimoli ne, Agola 15, Cesario 15, Carminati 14, Donarelli ne, Morgia ne, De Angelis 1, Giovannini 8, Miatello, Scognamillo (lib. 76% prf.). All. Casalvieri.

Arbitri: Davide Locci e Alessandro Gabriele
Parziali: 25-22 (27′), 18-25 (25′), 28-26 (33′), 25-22 (27′)
Note: spettatori 100. Scandicci: ricezione 62% (42%), attacco 35%, ace 5, err.batt. 13, muri pt 4; Sabaudia: ricezione 66% (52%), attacco 34%, ace 5, err.batt. 8, muri pt 18

Più informazioni su