Seguici su

Cerca nel sito

L’Andreaoli va a far visita al Piacenza

Oggi alle 18 al PalaBanca è di scena la 19ma giornata della Serie A1 Sustenium

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo due successi consecutivi l’Andreoli va a far visita alla Copra Elior Piacenza. Domenica alle 18 al PalaBanca è di scena la 19ma giornata della Serie A1 Sustenium. All’andata terminò con la vittoria al tiebreak dei pontini ma per Piacenza è iniziata una nuova fase. Gli emiliani dopo aver chiuso al penultimo posto il girone di andata con soli 12 punti, ha vinto quattro partite (un  solo ko da Trento) mettendo a segno 11 punti nel girone di ritorno. È una delle squadre più in forma del campionato avendo risolto i problemi di inizio stagione. Il tecnico è Luca Monti che da quattro giornate ha rilevato Lorenzetti, può contare sulla diagonale della nazionale bulgara Zhekov-Nikolov, al centro ci sono Tencati e Holt, di banda Papi e Zlatanov con Marra libero. Una squadra costruita in estate per puntare in alto ed invece alcuni infortuni l’hanno costretta a inseguire. Ma quest’anno il regolamento prevede che dodici squadre disputeranno i playoff con la prima fase a girone da tre che si disputerà sul campo della migliore classificata nella stagione regolare. Quindi ci sono i margini per tutti per entrare nelle semifinali scudetto, e per le seconde dei gironcini la possibilità di giocarsi un posto per l’Europa nella challenger cup. “è una formula che mi piace – afferma il capitano Daniele Sottile – perché aiuta le squadre minori. Tutti hanno la possibilità di restare protagonisti fino al termine della stagione. Da più stimoli e, cosa non di poco conto, può aprire le porte dell’Europa”.

L’Andreoli nel girone di ritorno dopo la sconfitta a Belluno, ha vinto a San Giustino, perso a Verona, successi casalinghi con Cuneo e Monza. Silvano Prandi ha schierato in avvio Sottile in regia e Jarosz opposto, Cester e Gitto al centro, Fragkos e Rivera schiacciatori e De Pandis libero con Diachkov e Troy chiamati nel corso della gara. Nei 19 precedenti 7 vittorie dei pontini e 12 degli emiliani di cui 2 in Coppa Italia entrambi vinta dal Latina, il bilancio a Piacenza invece è di 7-2 (le prime due in assoluto), l’ultima vittoria di Latina risale alla decima giornata del campionato 2002-03 vinta al tie-break.

Le dichiarazioni

Carmelo Gitto: “Andiamo a Piacenza consapevoli di quello che sappiamo fare dopo due vittorie consecutive. Sappiamo che Piacenza merita più del posto che oggi ha in classifica: ha un ottimo potenziale che si sta ora esprimendo al meglio, dobbiamo aspettarci tutto da loro. Limitare Nikolov e il muro di Tencati sarà il nostro primo obiettivo, dato che sono i punti forti. Poi hanno grandi campioni come Papi e Zlatanov, quest’ultimo maggior terminale in attacco di Piacenza in questi anni. Andiamo carichi cercando di riportare al Latina punti pesanti per la classifica”.

Daniele Sottile: “Le vittorie conquistate ce le teniamo strette perché ottenute contro due grandissime squadre e al termine di due confronti tirati e combattuti. A Piacenza andiamo con la consapevolezza che dall’altra parte della rete ci sarà una squadra che nonostante una partenza difficile si è ripresa. È stata allestita per puntare a grandi obiettivi, noi però andiamo per vincere”.

Samuele Papi (Copra Elior Piacenza): “Il match di domenica, contro l’Andreoli Latina, sarà sicuramente una partita difficile. Latina affronterà questa trasferta alla ricerca di un risultato concreto, sa giocare bene e ha potenzialità. Per quanto riguarda la Copra Elior, dobbiamo mettere in campo l’intensità con cui abbiamo giocato le ultime partite. Sono fiducioso, abbiamo una buona grinta e spero in un risultato positivo”.
 

Più informazioni su