Seguici su

Cerca nel sito

Il carattere non basta alla Promomedia. L’Anguillara passa al quinto set (2-3)

Le ragazze allenate da Salvatore Runca subiscono la quinta sconfitta stagionale al tie break

Più informazioni su

Il Faro on line – Tie break ancora stregato per le ragazze della Promomedia Ostia,sconfitta per 3-2 dall’Anguillara. Una sfida in cui il sestetto rosa lidense mette in campo tutto il proprio carattere per prolungare il match al quinto set, salvo poi cedere nel finale di fronte alla maggiore concretezza delle rivali. Statistiche alla mano questa per la formazione di Ostia è la quinta sconfitta per 3-2 subita in questo campionato.Dopo lo stop forzato dovuto al maltempo della scorsa settimana il sestetto allenato da coach Runca si presentava a questo appuntamento con l’obiettivo di fare risultato contro una squadra solida come quella dell’Anguillara, per iniziare bene una tre giorni che, dopo questa sfida, rivedrà in campo le lidensi martedì per il derby contro la Nautilus. Conquistare la vittoria sarebbe stato poi importante per la squadra di casa, chiamata a raddrizzare una stagione sinora al di sotto delle proprie aspettative. In casa Promomedia si parte  con viola passarini in palleggio, Cecilia Bianchi prima schiacciatrice, Camilla Izzi seconda schiacciatrice, Stefania Casuscelli prima centrale, Giulia Garavana seconda centrale, Eliana Di Pierro opposta e Roberta Bravetti libero. La gara inizia con il piede giusto per l’Ostia, che nel primo set prende subito un piccolo margine di vantaggio, gestito in maniera positiva sino al 25-20 finale. Il gioco fluido messo in mostra nel primo set riesce solo in parte nel secondo parziale. Dopo un buon avvio le padrone di casa subiscono il gioco delle rivali, che ne approfittano per allungare sino al 25-16.Anche il terzo gioco sembra svolgersi sulla falsa riga del secondo, con l’anguillara che comanda il gioco. Sotto per 20-13 le lidensi però hanno una buona reazione. Coach Runca, dopo aver inserito Roberta Sorella per Camilla Izzi, cambia palleggiatore spedendo in campo Giulia Gennari per Viola Passarini. Le lidensi piazzano un parziale di 6 punti a 0 che vale il -1 (20-19). Ancora una volta però, quando c’è da produrre lo sforzo maggiore, le ragazze allenate da coach Runca perdono lucidità e l’anguillara ne approfitta per chiurede per 25-21 e portarsi in vantaggio per 2 giochi a 1.Si arriva così ad un quarto set in cui ci si gioca il tutto per tutto. Nessuna delle due squadre non vuole concedere nulla alle rivali e si va avanti punti su punto. L’Ostia arriva ad avere tre lunghezze di margine sul 18-15, ma l’Anguillara prima pareggia, poi si porta avanti di un punto sul 22-21. A questo punto però capitan bianchi e compagne tirano fuori tutto il loro carattere e, grazie ad un parziale di 4-0 chiudono il game per 25-22 e prolungano la gara al set decisivo. Nel quinto set si va avanti punto a punto sino al 9-8 a favore delle padrone di casa. A questo punto però qualcosa entra in crisi nel gioco della Promomedia, che si trova sotto per 12-9. Coach Runca prova a dare una scossa alle sue ragazze inserendo roberta sorella per camilla izzi, ma la mossa del tecnico non sortisce gli effetti sperati e l’anguillara chiude per 15-9 conquistando i due punti.Una sconfitta che le ragazze della promomedia dovranno archiviare in fretta. Martedi 14 febbraio infatti per capitan bianchi e compagne è già momento di tornare in campo, nel recupero del derby contro la nautilus (pala assobalneari ore 21) rimandato sette giorni fa a causa del maltempo.

I tabellini

Promomedia Ostia 2 – Volley Anguillara 3

Parziali: 25-20, 16-25, 21-25, 25-22, 9-15

Promomedia Ostia: provaroni, gianandrea, casuscelli, cesari, passarini, sorella, bravetti (l), izzi, di pierro, ricci (l2), garavana, bianchi, gennari. Allenatore: runca. Vice allenatore: lococo.
Anguillara: scalambretti, stamenkovic, gemma, ippoliti, mosetti, m. Ascensao, pelliccioni, flamini (l), cesareo, artinghelli, forcella, di lauro, r. Ascensao. Allenatore: ferretti, vice allenatore: brancaleoni.

Arbitri: Daniele Rex, Antonio Scaramuzza.

(Paolo Pizzi)

 

Più informazioni su