Seguici su

Cerca nel sito

Maxiconcorso Roma Capitale, al via le prove

Il Faro on line - – Iniziano il prossimo 21 febbraio le prime prove dei concorsi pubblici banditi dal Campidoglio per 1.995 posti di lavoro. E l’intero quadro delle 22 procedure selettive è online su www.22concorsi.comune.roma.it, sito web progettato e pubblicato in rete per l’occasione. Le prove, che coinvolgeranno oltre 300 mila candidati, si terranno al Palalottomatica. Ne ha dato notizia l’assessore alle Risorse Umane, Enrico Cavallari.

Le modalità di svolgimento del “concorsone” contengono novità sul piano della trasparenza e dell’informazione ai concorrenti: “Da metà febbraio”, ha detto recentemente Cavallari, “i candidati potranno scaricare l’applicazione per tablet e smartphone con tutte le notizie utili per ogni singola procedura concorsuale”. E ancora, “circa 20 giorni prima di ogni preselezione i candidati troveranno online i quiz per prepararsi all’esame”.

“In questo mese di febbraio”, ha precisato l’Assessore, “si svolgeranno le prove scritte di quattro procedure che non richiedono preselezione e che riguardano le figure di: esperto in merceologia delle derrate agro alimentari; esperto in gestione delle entrate; esperto di normativa in materia di lavori pubblici e finanza di progetto; geologo”. Mentre “dal 19 aprile al 18 luglio 2012 avranno luogo le preselezioni di tutti gli altri concorsi. Si partirà dai cognomi che iniziano con la lettera T”.

“Due-tre settimane prima della prova preselettiva”, ha poi specificato Cavallari, “il candidato potrà accreditarsi online”. Ma “l’accreditamento via web non sarà vincolante per la partecipazione alla prova e quindi non è obbligatorio”. Le prove preselettive consisteranno in quesiti a risposta multipla sulle materie della prova scritta, indicate in ciascun bando di concorso. Per sostenere l’esame, i concorrenti dovranno presentarsi “muniti di documento di identità valido e di tessera sanitaria”. 

I passi successivi: “saranno ammessi a sostenere la prova scritta i primi candidati risultati idonei alla preselezione, in ordine decrescente di merito”, in numero “corrispondente a dieci volte i posti messi a concorso da ciascun bando”. A seguire, faranno la prova orale i concorrenti che avranno conseguito allo scritto un punteggio di almeno 7 su 10.

I concorsi coprono una vasta gamma di ruoli e funzioni, da quelle tradizionali (istruttore e funzionario amministrativo, istruttore di polizia municipale, insegnanti di scuola dell’infanzia) a quelle tecniche (architetto, ingegnere, geologo, statistico), dalle figure che operano nel settore della tutela dei beni culturali (archeologo, storico dell’arte, restauratore, bibliotecario) alle mansioni legate alla sfera della comunicazione, dell’innovazione e dell’e-government (funzionario processi comunicativi e informativi, esperto sviluppo servizi informatici e telematici).

Non pochi, tra i ruoli posti a concorso, costituiscono novità per l’Amministrazione Capitolina, riflettendone i cambiamenti e l’attenzione rivolta a campi d’intervento in pieno sviluppo o in forte trasformazione; tali, comunque, da richiedere nuove figure professionali dedicate: è il caso dell’esperto di normativa in materia di lavori pubblici e finanza di progetto e dell’esperto di controllo di gestione. Nell’insieme, dunque, i 22 concorsi produrranno – sottolinea l’assessore Cavallari – la “modernizzazione dell’organigramma”, con l’immissione di forze fresche e di nuove attività negli uffici di Roma Capitale.

Con il maxiconcorso, conclude Cavallari, si dà il via “all’ultima, importante, fase di rinnovamento delle risorse umane capitoline”: negli ultimi anni “sono stati stabilizzati tutti i dipendenti precari ed è stato riqualificato il personale interno: in totale sono state coinvolte 8.549 unità, circa un terzo della pianta organica, tra nuove assunzioni, stabilizzazioni, progressioni verticali e riqualificazioni”.

Più informazioni su

Più informazioni su