Seguici su

Cerca nel sito

Benacquista Assicurazioni, vittoria con brivido

Successo numero 10 in campionato contro Ruvo di Puglia

Più informazioni su

Il Faro on line – Riprende a sorridere la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, che con un po’ d’affanno e tremando nel finale, si aggiudica la vittoria numero 10 in campionato contro un Ruvo di Puglia che non aveva affatto demeritato. Partenza ad handicap per Latina, che spezza i ritmi in proprio favore con un ritrovato Romano, che apre la contesa con una grande tripla alla quale replica prontamente Tagliabue, che mette dentro 8 punti in 2 e Latina è già 6 sotto. Latina però, ci mette poco a riportarsi sotto con Micevic ed un’altra bomba, questa volta di Serena. Partita che viaggia a ritmi altissimi nei primi minuti con tanti errori da registrare in entrambe le difese. Tagliabue, efficacissimo da 3 così come nei rimbalzi difensivi, ed un Villani che fa sentire la mano dell’ex con 9 punti nel primo quarto fanno le fortune per la squadra di Cadeo, sempre in vantaggio nella prima frazione. Scatenati per Latina Serena, abile nel far girar palla e con una decisa mira dai 6m e 15; e Quarisa, che caparbiamente a 2’30” dalla fine primo quarto, trova i 4 punti della parità: 15-15. Ma contro un Tagliabue così c’è ben poco da fare, il suo 4/4 da 3 nel primo quarto, serve a Ruvo per respingere il tentativo di Latina di ribattere colpo su colpo. Ed il primo parziale, si conclude con il vantaggio di Ruvo: 21-23.

L’avvio del secondo quarto, che registra l’esordio in maglia nerazzurra del pivot Salvatore Orlando, è praticamente un monologo pugliese che con Tagliabue, l’ex Emejuru e Tomasiello, firma un break di 6-0. A 5’52, fallo antisportivo fischiato a De Martino, che manda dalla lunetta Plateo ad accorciare il divario. Ruvo, non demorde ed a metà tempo mette ancora la testa avanti con una sensazionale bomba di Tomasiello; ma Latina c’è, e lo dimostra con la risposta da 3 di Serena e con Milani. Gli errori in difesa della squadra di Ferrari si fanno sentire di più e consentono ancora agli ex Emejuru e Villani di infilarsi e far mantenere il vantaggio ai pugliesi. Bella tripla di Gazzotti firma il pari in extremis, ma, sempre in extremis, altro regalo sotto la propria plance di Latina con Villani che dalla lunetta firma il +2 Ruvo (42-44).

Al rientro dalla pausa lunga c’è il grande ritorno di Romano, che con la sua seconda bomba della gara mette a referto il primo vantaggio nerazzurro: 45-44. La direzione arbitrale fa discutere a metà terzo parziale, molti dei falli fischiati sotto la plance nerazzurra, che portano in vantaggio con i tiri dalla lunetta gli ospiti, non trovano d’accordo il pubblico di casa. Ruvo allenta la pressione a 4’ dalla fine e ancora Quarisa, Romano e Serena firmano un break di 5-0 che riportano sopra i nerazzurri nel punteggio anche se ancora di 1 (52-51). La Benacquista ritrova la cattiveria perduta nella seconda parte del tempo, bravo Micevic a trovare falli e punti preziosi dalla lunetta, strepitoso Serena, media impressionante da tre e Romano, incisivo a sprazzi ma decisivo per il punteggio, specie quando a 2’ dal termine conquista: prima una grande tripla più fallo; poi un 3/3 dalla lunetta che porta i suoi a +4: 64-61. Il finale di tempo è tutto per Plateo: 2/2 da 3 per lui e Latina scappa: 70-63 il finale di terzo periodo.

Il copione del capitano e di Serena, non cambiano in avvio quarto finale, due bombe il primo un altra per il secondo ed è + 13 Latina (80-67). Ruvo, parecchio nervosa ed aggrappata a Villani il più combattivo sotto la plance avversaria e miglior realizzatore dei suoi, va in bambola e subisce l’iniziativa di Latina che sembra prender forma definitivamente. A 3’30” dalla fine, Serena macchia la sua splendida partita con un’uscita per 5 falli; a rischiare la stessa sorte sono anche Milani, Plateo e Romano che pagano una partita abbastanza ad alta tensione. Il vantaggio di 10 di Latina si sgretola negli ultimi fatali minuti: una serie di falli inutili rimandano in partita una Ruvo che fino a quel momento ne sembrava fuori fino a quel momento ed arriva a -1  con gli ultimi secondi che ritrovano la partita sul filo di lana. Nel finale concitato la partita si decide in favore di Latina con i tiri dalla lunetta di Plateo e Micevic e, a testimonianza di un finale concitato, una tripla di Villani sulla sirena di chiusura, chiude il mtch sul 91-90 in favore della Benacquista Assicurazioni.

I tabellini

BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA – ADRIATICA INDUSTRIALE RUVO DI PUGLIA 91-90

Parziali: 21-23, 42-44, 70-63

Arbitri: Tirozzi di Bologna, Saraceni di Zola Predosa

LATINA: Gazzotti 5, Plateo 18, Tavernelli ne, Milani 13, Serena 16, Quarisa 9, Pastore ne, Orlando, Romano 15, Micevic 15. All. Ferrari

RUVO DI PUGLIA: De Leo, Villani 34, Laquintana 4, Tagliabue 23, De Martino 4, Merletto 4, Zanotti, Bonacini ne, Emejuru 6, Tomasiello 15. All. Cadeo

Più informazioni su