Seguici su

Cerca nel sito

“La darsena invasa dai rifiuti. Ancora una volta”

La denuncia di Mario Russo D'Auria (Gil)

Più informazioni su

Il Faro on line – “Come si può solo pensare di parlare di turismo se il biglietto da visita di Fiumicino è ridotto come un immondezzaio?” A parlare è Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente per Fiumicino), riferendosi alla darsena. “Lo specchio d’acqua è tutto tranne che… uno specchi. Le imbarcazioni fanno fatica a muoversi in messo a canne, foglie, bottiglie e buste. Accendere i motori per uscire è diventata un’impresa, e rientrare addirittura un’Odissea. E tutto nel posto più caratteristico della città, quello dove anche chi non ha una barca passa magari per prendersi un caffè o per gustarsi un dolce”.

“Non so di chia la responsabilità di questo scempio, ma è il Comune che deve controllare che tutto ciò non accada. Inutile pensare di puntare sul turismo se questa è l’attenziomne che si mette nell’accogliere i forestieri. E comuqnue, anche parlando solo dei fiumicinesi, non è giusto togliere a loro la bellezza di uno dei pochi posti rimasti a misura d’uomo. Si dirà: non è una cosa grave. Lo è invece, non tanto per la cosa in sé ma per l’evidente incapacità di saper curare la città e l’indifferenza rispetto anche alle piccole questioni locali. Sperimao si corra presto ai rpiari, ma sopratutto speriamo che si faccia in modo di non far accumulare più tanta immondizia”.

Più informazioni su