Seguici su

Cerca nel sito

Al Big Blu l’educazione dei bambini alla nautica e al Mare

Venerdì con ReBoat 50 i più piccoli impareranno giocando

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo il grande successo del varo della ReBoat, l’imbarcazione costruita totalmente con materiali riciclati che, battente bandiera Big Blu, parteciperà alla ReBoat Race, la prima regata italiana di barche ad impatto zero, ritorna  la tematica del rispetto e della salvaguardia del mare.

Venerdì  24 sarà, infatti, presente una scolaresca di 50 bambini della scuola elementare Vittorio Veneto di Roma che parteciperà a 4 laboratori, nei quali personale qualificato li affiancherà nella costruzione di modellini di imbarcazioni costruiti con bottiglie di plastica, cartoni del latte ed altri materiali rigorosamente ricicliati.

ReBoat, patrocinato da Roma Capitale e dalla Commissione Europea, vede la partecipazione di Federico Rocca, Consigliere Delegato del Sindaco di Roma capitale ai rapporti con le Istituzione dell’U.E. e i cittadini neocomunitari, che accompagnerà i bambini al varo delle imbarcazioni che avverrà alle 11e30 nell’Area Piscina del Big Blu (Pad. 3).

“Il progetto Re Boat raccoglie in sè degli elementi di straordinaria importanza, perchè allo sport e alla didattica unisce una particolare attenzione all’educazione ambientale tramite il riciclo di diversi materiali”, spiega Federico Rocca.“Non a caso questa esperienza ha trovato il sostegno di diversi istituzioni quali l’Ufficio Europa di Roma Capitale e la Commissione Europea proprio per l’aspetto ambientale e la sua valenza di messaggio rivolto ai più giovani”.

Il progetto ReBoat, fortemente voluto da Big Blu come simbolo dell’importanza delle tematiche ambientali legate al rispetto del mondo marino, continuerà a giugno ad Ostia con la regata che vedrà gareggiare tante imbarcazioni ad impatto zero: www.reboatrace.it

Più informazioni su