Seguici su

Cerca nel sito

Contrabbando, smantellata un’organizzazione

Nel corso dell’operazione eseguita dalla Polaria sono state sequestrate 250 stecche di sigarette

Più informazioni su

Il Faro on line – Smantellata un’organizzazione di contrabbandieri moldavi di sigarette. Sequestrate oltre 250 stecche di “bionde”. I malviventi rifornivano di tabacchi, contrabbandati dal paese di origine, i loro compatrioti residenti nelle province di Roma e Viterbo. A mettere a segno l’operazione gli agenti della polizia di frontiera dell’aeroporto di Fiumicino. Lunedì gli uomini della Polaria, da tempo sulle tracce degli stranieri, hanno individuato nei pressi della zona arrivi del Leonardo da Vinci T.P.,  un moldavo di 41 anni, che nascondeva sotto il giaccone un oggetto molto voluminoso.

Accompagnato presso gli uffici della polizia giudiziaria, il moldavo è stato trovato in possesso, in totale, di 22 stecche di sigarette di note multinazionali del tabacco. Alcune le aveva nascoste sotto  i vestiti altre all’interno di una grossa valigia che aveva con sé. In considerazione della flagranza di reato di introduzione illegale nel territorio dello stato di tabacchi lavorati esteri, è stata effettuata una perquisizione domiciliare nella sua abitazione di Sutri, che ha permesso  agli agenti di ritrovare una notevole quantità di stecche di sigarette, oltre 250, di diverse note marche di tabacchi, tutte prive del sigillo del monopolio di stato, che sono state poste sotto sequestro. Valore della merce circa 1500 euro. Nell’occasione, sono stati individuati anche altri due cittadini moldavi di 45 e 43 anni, probabili referenti sul mercato viterbese dell’organizzazione criminale straniera.
 
Tutti gli appartenenti alla banda sono stati denunciati a piede libero alle autorità giudiziarie di Civitavecchia e Viterbo con l’accusa di contrabbando di tabacchi lavorati.
Maria Grazia Stella

Più informazioni su