Seguici su

Cerca nel sito

“Sentieri d’ascolto 2012”, Formia città della cultura

"Il progetto è il frutto della condivisione e della discussione di più protagonisti: le istituzioni, il Teatro e i cittadini"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Sentieri d’ascolto 2012” è qualcosa di più di una stagione teatrale. È un programma polifonico di interventi diretti ad instaurare una relazione fra cittadini che si riconoscono intorno ad un progetto comune: il Teatro. Una scelta di radicamento che nasce dall’incontro sinergico, realizzato per la prima volta, fra due Assessorati differenti della Regione Lazio, l’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport e l’Assessorato alle Politiche Sociali e Famiglia, nell’intento reciproco di promuovere la cultura sul territorio utilizzando il Teatro come modo di stare insieme, di valorizzare gli spazi, di rendere i palcoscenici luoghi di incontro, di scambio e di discussione. Dunque, non solo programmazione, ma politiche strutturali per incentivare le creatività, le nuove drammaturgie e il desiderio di Teatro che la collettività richiede.

“Sentieri d’ascolto 2012” è il frutto della condivisione, della concertazione e della discussione di più protagonisti: le istituzioni, il Teatro ed i cittadini. Tutti insieme consapevoli che il Teatro è una risorsa culturale essenziale che si realizza assieme alla comunità, e senza la quale lo sviluppo della stessa non avrebbe conclusione completa. Così il Teatro diventa strumento del sociale per intervenire sul tessuto urbano ed offrire soluzione al bisogno di coinvolgimento culturale, costruendo e rinsaldando le relazioni sociali, aggregando i giovani, e contrastando le cause di un costante disagio sociale. Giunta alla sua sedicesima edizione, “Sentieri d’Ascolto 2012” sottolinea la propria vocazione di mettere in gioco le poetiche delle giovani formazioni e di differenziare i territori in cui promuovere questa iniziativa, tenendo in considerazione la pluralità dei linguaggi teatrali.

Due sono i progetti speciali: “Formia e Fara Sabina – città della cultura”, insieme per affermare la funzione sociale ed economica del Teatro attraverso una serie di manifestazioni curate da artisti che si stabiliranno in piccole comunità per favorire l’aggregazione e la diffusione della cultura teatrale, lavorando non solo nei teatri ma anche nel tessuto territoriale come scuole, centri culturali, musei, centro anziani, centri di salute mentale. I progetti sono promossi dall’Assessorato alla Cultura Arte e Sport e dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio, e realizzati dall’Associazione teatrale fra i Comuni del Lazio (ATCL), in collaborazione con il Comune di Formia e il Comune di Fara Sabina/Passo Corese; con il Distretto Didattico, il Centro di Salute Mentale e l’IPAB – SS Annunziata di Formia; con la Direzione Didattica, il Centro di Aggregazione Giovanile “Macondo, il Liceo Lorenzo Rocci e il Teatro Potlach di Fara Sabina.
M.S.

Più informazioni su