Seguici su

Cerca nel sito

Green Bus, un mezzo amico dell’ambiente

Il progetto è promosso dal Comune e co-finanziato dal Ministero dell’Ambiente

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Area Marketing Territoriale, Ufficio Mobilità e Trasporto Pubblico Locale, insieme con l’Area Ambiente del Comune di Fiumicino presenteranno il prossimo martedì 28 Febbraio, alle ore 10.30, presso il parcheggio della sede comunale di Via Portuense, gli autobus del nuovo servizio di trasporto gratuito “Green Bus”.
Il progetto “Green Bus”, promosso dall’Amministrazione Comunale e co-finanziato dal Ministero dell’Ambiente, ha come obiettivo principale il miglioramento della qualità dell’aria nel centro urbano di Fiumicino, quale progetto pilota per una “mobilità sostenibile” nel territorio.

Il termine “mobilità sostenibile” indica l’utilizzo di modalità di spostamento in grado di diminuire gli impatti generali dalle attività di trasporto, agendo soprattutto sulla riduzione delle auto private in favore di mezzi di trasporto collettivo. Tra gli interventi più efficaci di mobilità sostenibile vi è infatti il potenziamento del Trasporto Pubblico Locale.

Il servizio Green Bus, nella fase sperimentale di dodici mesi, sarà gratuito per tutti gli utenti. È comunque prevista l’emissione di un titolo di viaggio al fine di monitorare i livelli di utilizzo del servizio e tutte le informazioni che concorreranno alla ottimizzazione del servizio stesso.
Nel corso della presentazione saranno descritte le varie linee, i tragitti e gli orari.

“Questo progetto – dichiara l’assessore alla Mobilità e Trasporti Rolando De Stefanis – è frutto del lavoro, e della concertazione, iniziata nel 2009 tra  gli uffici della nostra Amministrazione, in particolare l’Area Ambiente, l’Area Marketing e Mobilità, ed il Ministero dell’Ambiente. Infatti, grazie all’operatività dei nostri funzionari siamo riusciti a reperire gran parte del finanziamento per allestire questo progetto che si inquadra nell’ambito, per l’appunto, delle misure volte alla creazione di una mobilità sostenibile. Sono fiducioso che questa sperimentazione potrà darci la cartina torna sole per valutare le future soluzioni che potremmo implementare al fine di raggiungere una mobilità, non solo più sostenibile, ma certamente più efficiente e su misura per il nostro territorio, così variegato, tale da richiedere una complessa ricetta che possa rispondere a tutte le esigenze dei nostri cittadini.”

Più informazioni su