Seguici su

Cerca nel sito

Nuovi ettari per viticoltori e vino dio qualità

Il Faro on line - Via libera della giunta Polverini al provvedimento che permetterà ai viticoltori laziali di impiantare nuovi vigneti per la produzione di vini di qualità, a denominazione d’origine (Docg e Doc) e a indicazione geografica (Igt). Rimangono escluse le tipologie di ‘vino generico’ e ‘vino con indicazione della varietà’. La Regione Lazio mette a disposizione circa 300 ettari di diritti di impianto, che saranno messi a bando. “Si tratta di un provvedimento importante per la vitivinicoltura regionale – ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche agricole, Angela Birindelli – che non veniva attivato dal 2006. I 300 ettari della Riserva Regionale saranno messi a bando e nell’assegnazione saranno privilegiati i giovani agricoltori sotto i 40 anni che si insediano per la prima volta o che si sono insediati nei cinque anni che precedono la presentazione della domanda. L’obbiettivo – ha aggiunto – è quello di favorire il rinnovamento del comparto e promuovere la produzione regionale di vini certificati meglio collocabili sul mercato interno e sempre più apprezzabili sui mercati internazionali, nonché di incentivare forme di allevamento della vite e sistemi d’impianto volti alla produzione di uva da vino di alta qualità”. Il provvedimento, "Disposizioni regionali applicative relative all’Organizzazione Comune del Mercato vitivinicolo in ordine all’assegnazione dei diritti di impianto dei vigneti della Riserva Regionale", disciplina le modalità applicative delle disposizioni comunitarie in materia di assegnazione di diritti di impianto della Riserva regionale per l’impianto di vigneti ad uva da vino nella Regione Lazio

Più informazioni su

Più informazioni su