Seguici su

Cerca nel sito

Un progetto per l’integrazione dei cittadini stranieri

L'approvazione in Giunta comunale

Più informazioni su

Il Faro on line – Promuovere l’integrazione dei cittadini provenienti da Paesi Terzi nel rispetto dei valori fondamentali dell’Unione Europea. Questo il senso della delibera di giunta approvata ieri  avente per oggetto il  progetto presentato dall’Associazione “Insieme- Immigrati in Italia” riferito alla proposta di partenariato pubblico/privato per la partecipazione alla selezione del progetto Bando F.E.I. indetta dal Ministero dell’Interno.

Il progetto nasce dall’attenta analisi dei bisogni degli immigrati e si avvale  dell’esperienza maturata sul territorio e dalle riflessioni sui risultati raggiunti. I dati raccolti dimostrano concentrazioni significative di immigrati e bisogni su nazionalità, livello culturale, situazione lavorativa, integrazione sociale, tutoraggio per i minori, interventi per il periodo extrascolastico, formazione linguistica. Il territorio interessato dal progetto fa riferimento ai distretti di  Formia/Gaeta e Fondi/Terracina. Il ruolo di Capofila è assegnato all’Associazione “Insieme –Immigrati in Italia” A.N.S.I “ Istituto S.Francesco di Fondi”. Soci partener i Comuni di Formia, Gaeta, Fondi, Terracina, Lenola, Monte San Biagio, Cori.

Le linee di indirizzo della progettazione si riferiscono a  corsi di formazione glottodidattica per i docenti; 10 corsi di italiano L2 per adulti e minori su sostegno al lavoro scolastico; azioni integrate di accoglienza , creazione di contesti e laboratori educanti per l’educazione civica, azioni di promozione e formalizzazione della rete territoriale, documentazione e divulgazione dell’esperienza. Le fasi realizzative del progetto sono ripartite in pubblicizzazione del progetto, formazione docenti, iscrizioni a corsi e laboratori, realizzazione di laboratori come strumenti per l’accoglienza e l’integrazione, corsi diffusi sul territorio in modo da garantire accessibilità, professionalità, flessibilità, accoglienza; esame finale di certificazione (Esame CELI); azioni di promozione e formalizzazione della rete territoriale; promozione e formalizzazione della rete territoriale.

Per l’assessore alle politiche sociali Giuseppe Treglia si tratta di un progetto di grande rilevanza a costo zero per il Comune, rivolto a costruire una rete territoriale per i servizi integrati alla persona migrante. L’iniziativa si avvale di un finanziamento di euro 110.000 attraverso un cofinanziamento europeo pari al 75 per cento ed un cofinanziamento a carico del Ministero dell’Interno pari al 25%. L’associazione “Insieme- Immigrati in Italia” – spiega Treglia – ha un’esperienza operativa pluriennale nel campo dell’integrazione sociale degli immigrati, il progetto approvato consente di sviluppare un percorso educativo, didattico e di sostegno all’accoglienza, allo studio, al lavoro e alla conoscenza della lingua.

Un’azione di tutela, promozione  e monitoraggio del territorio condivisa e sostenuta  dal sindaco Forte e dall’intera amministrazione comunale nei confronti dei cittadini stranieri. Il bando per partecipare alla selezione ed accedere ai finanziamenti scade il 28 febbraio 2012”.

Più informazioni su