Seguici su

Cerca nel sito

Posta, sos bagno a via del Faro

Avviata una raccolta di firme per chiedere di risolvere un problema che si trascina da molto tempo

Più informazioni su

Il Faro on line – Avviata una raccolta di firme per chiedere di dotare l’ufficio postale di via del Faro di servizi igienici pubblici. Il problema è annoso, più volte denunciato sia dai singoli cittadini sia dai comitati che hanno nel tempo sollecitato le Poste a prendere provvedimenti.
Ma fino ad oggi tutte le richieste sono cadute nel vuoto. E’ nata così l’iniziativa del Circolo del Partito Aldo Moro che questa mattina ha sistemato un banchetto davanti all’ingresso raccogliendo in breve tempo oltre 300 firme.
“L’iniziativa è stata molto apprezzata dagli utenti”, spiega Roberto Cini, presidente del Circolo: “i cittadini da anni lamentano questa carenza e il problema è sentito in particolare dagli anziani che a volte, per le lunghe attese, sono costretti ad abbandonare l’ufficio angosciati dal non poter  soddisfare i loro naturali bisogni fisiologici che, con l’età e i relativi problemi di salute, aumentano”.
La sottoscrizione verrà sottoposta sia all’attenzione dell’Ente Poste sia al sindaco di Fiumicino, Mario Canapini. “Se l’Azienda non provvederà”, chiarisce Roberto Cini, “chiederemo al Comune di intervenire, come avvenuto recentemente nel Comune di Ladispoli, per installare all’esterno due bagni chimici, di cui uno per le esigenze dei diversamente abili, facendosi carico delle spese di installazione, manutenzione e svuotamento periodico”.
Secondo i dati raccolti in base ad una indagine di mercato il costo annuo di manutenzione dovrebbe aggirarsi intono a 6.000 euro + Iva. Una spesa “sopportabile” per risolvere un problema che si trascina da tempo. La raccolta di firme proseguirà fino al 5 marzo presso i locali del Circolo “Aldo Moro” in via della Scafa di fronte la chiesa.
Maria Grazia Stella

Più informazioni su