Seguici su

Cerca nel sito

Dal default all’avvio di una nuova stagione per le opere pubbliche

Procaccini: "Dalla prossima settimana ripartono una miriade d’importanti lavori"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo una  capillare ricognizione presso gli uffici tecnici comunali, che ha comportato diversi mesi di duro lavoro, – afferma il sindaco Nicola Procaccini –  l’Amministrazione comunale è oggi in grado di avere un quadro d’insieme su quanto le passate giunte hanno lasciato per strada e contestualmente ha dato il via libera in questi giorni a diverse opere che erano rimaste bloccate per la mancata acquisizione dei relativi finanziamenti. Questi primi sette mesi di amministrazione sono stati oltremodo impegnativi perché abbiamo concentrato la nostra attività nell’approfondire i motivi per i quali tanti lavori erano rimasti solo sulle carte dei tecnici e all’interno di quelle della burocrazia comunale. Adesso – termina il sindaco Procaccini  – oltre alle rispolverate vecchie pratiche ci stiamo organizzando anche per mettere in campo nuove progettualità, che prevedono finanziamenti regionali certi e diverse opere da realizzare anche facendo ricorso al progetto di finanza”.

Da questo percorso virtuoso messo in campo dall’Amministrazione comunale, sono iniziati i lavori per il  ripristino dello stato dei luoghi del “Montuno”,  uno degli spazi  simbolo della Città al quale era stata prodotta una grave ferita. Sono poi stati consegnati i lavori per l’impianto antincendio al Porto di Levante, mentre lunedì prossimo avranno inizio quelli al campo sportivo della 167, che in trenta giorni sarà riconsegnato alla pratica sportiva delle numerose società. Sempre nella prossima settimana la ditta che ha ricevuto l’incarico inizierà i lavori presso la Chiesa del Santissimo Salvatore.  Come si ricorderà la Regione Lazio aveva finanziato il restyling della Chiesa e solo grazie all’impegno dell’assessore Marcuzzi è stato possibile recuperare i 600 mila euro, che erano di fatto andati persi. Mercoledì, dopo esattamente un anno di stop ai lavori e grazie al pagamento di 117 mila euro alla ditta appaltatrice, riprenderà i lavori alla Chiesa di San Domenico, in settimana inizierà invece la riparazione della cupola della Chiesa del Purgatorio. Lunedì prossimo saranno affidati i lavori per la delocalizzazione delle autolinee degli autobus al Polo Trasporti della Stazione, mentre è previsto nei prossimi giorni  il completamento dei lavori al piazzale adibito a parcheggio della scuola “ Adriano Bragazzi” .

Sono poi in riparazione avanzata i terrazzi dei plessi scolastici della scuola X Traversa e Giovanni Paolo II, mentre al piazzale – parcheggio della Giovanni Paolo II sono in corso i lavori di scavo per il drenaggio dell’acqua, che gravi problemi ha creato alla struttura. Si ricorda inoltre che sono già ripresi i lavori al Comparto B7 (ristrutturazione di sette appartamenti di proprietà comunale fermi da oltre 20 anni),  grazie all’impegno profuso dal consigliere comunale Luciano Pecchia, e quelli  alla piscina (privata) di San Martino, dove sono state gettate le pareti della vasca e le attività procedono celermente. Per i danni provocati al manto stradale delle vie ricadenti sul territorio comunale dalle abbondanti piogge delle scorse settimane, infine, sono in fase di ultimazione tutti i lavori di ripristino.

“Credo che quello pubblicato non rappresenta un mero elenco di sole cose programmate  nè da parte dell’amministrazione comunale né tantomeno per la Città e i suoi cittadini – afferma l’assessore ai lavori pubblici Pierpaolo Marcuzzi. I lavori riavviati e quelli che abbiamo posto in cantiere rappresentano invece una riprogettazione importante e praticabile per Terracina, e attestano chiaramente che l’amministrazione in carica ha voglia di impegnarsi seriamente su temi d’interesse generale e soprattutto produttivi per la Città. Quelli ripartiti sono lavori pubblici rilevanti rimasti impantanati per anni in piccole ma devastanti inefficienze, altri perché non riuscivano a ottenere i relativi finanziamenti richiesti. Lavori – termina l’assessore Marcuzzi – che una volta portati a termine cambieranno positivamente il volto della Città, conferendole infrastrutture preziose, alcune delle quali attese  da troppo tempo dai cittadini”.

Più informazioni su