Seguici su

Cerca nel sito

Pomezia incantata dal “Fauno”

XIV edizione del Premio di Poesia 

Più informazioni su

Il Faro on line – Serata di cultura e spettacolo, sabato 25 Febbraio 2012, per la cerimonia conclusiva della XIV edizione del Premio di Poesia “Fauno”. Anche se le poesie sono rimaste le protagoniste dell’evento, musica, canzoni, filmati e “trovate” hanno fornito un gran bel valore aggiunto e tanta qualità. All’hotel Selene di Pomezia, si sono ritrovate oltre cento persone per il tradizionale concorso di poesia, che quest’anno ha visto la partecipazione record di 45 poeti, quasi la metà provenienti da fuori la regione Lazio, soprattutto dalla Lombardia, dalla Campania e dall’Emilia . L’Associazione Culturale Tyrrhenum, promotrice dell’iniziativa, la dedica all’oracolo Fauno. Dal suo antro, che si trova nel territorio di Pomezia, il dio, nell’antichità, dispensava responsi alle genti italiche. Il mese di Febbraio è stato scelto perché il 13 era il giorno a lui dedicato.

I poeti hanno letto le loro poesie sotto la grande immagine dell’Antro di Fauno, che si trova in località Solforata (l’antica Albunea), un luogo molto suggestivo, destinato in futuro ad avere grande importanza dal punto di vista turistico/culturale. La giuria era composta dall’Assessore alle Finanze del Comune di Pomezia, Antonio Maniscalco; dalla prof.ssa Stefania Pipino; dall’insegnante Bianca Stefanelli; dall’artista Tiziana Mignosa e dal Direttore del Centro Commerciale “Sedici Pini”, Modestino Meoli. Quest’anno trovare una sintesi tra i diversi giudizi è stato oltremodo difficile, tante erano le poesie che incontravano il favore dei giurati. Alla fine il verdetto ha premiato al terzo posto “Poesia” di Michela Giansiracusa di Ardea; al secondo “Si cadono” di Cesare Gnech di Latina; vincitrice, al primo posto, “Tracce d’Universo” di Nunzio Granato, sempre di Latina, con la motivazione: “per la raffinatezza delle scelte lessicali e per l’efficacia delle metafore, per la capacità descrittiva ed il potere evocativo e musicale delle immagini, in grado di suggerire emozioni e sensazioni intense, potenti e profonde”. Ha sbalordito per l’intelligente interpretazione di famose poesie il cantautore Filippo Nigro, accompagnato alla chitarra acustica da Riccardo Romano Marino. Grande successo per l’anteprima del cortometraggio di Gottardo Avico “Sconnessi”, gli attori, presenti, hanno replicato le gag del filmato anche nell’intervista in pubblico. Tanti applausi per la bella diciassettenne Marilena Pavlovic che si è brillantemente cimentata nella difficilissima “My heart will go on” (Titanic) di Celine Dion. Infine, a sorpresa, si è presentato per la premiazione addirittura l’oracolo Fauno (nella persona di Ugo Caponecchi, che lo interpreta nel Gruppo Storico Lavinium), che, vanitoso com’è, ha passato il tempo a farsi le foto con tutti.

Hanno partecipato, ricevendo anche menzioni speciali: Franco Maccioni, Niccolò Luccardi, Moreno Tonioli, Angela Merletti, Sergio Montefiore, Paolo Brama, Paolo Virgone, Pier Paolo Annunziata, Eleonora Liuzzi, Veruska Vertuani, Alfonso Bordonaro, Alessi Carlini, Silvia De Angelis, Carla Staffieri, Antonella Paltrinieri, Annamaria Romito, Valeria Corsi, Vincenzo Tesone, Armando Romano, Gabriella Afa, Nicole Del Santo, Gianfranco Bagozzi, Giovanni Gentile, Gottardo Avico, Marco Avico, Cosimo Villari, Maria Assunta Amoruso, Rossella Gallucci, Roberto Giannini, Maria Grazia Vai, Nunzio Buono, Leonardo Genovesi, Paola Pasqua, Adele Belviso, Carmela Cioffi, Chiara Grenga, Anna Maria Monte, Dora Uspi, Bruno Guidotti, Armando Giannetti.

Più informazioni su