Seguici su

Cerca nel sito

Una lezione di coraggio, a Gaeta Joumana Haddad

Il 2 marzo nella Biblioteca Comunale “Salvatore Mignano”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Una lezione di coraggio”. È stata scelta questa frase di Roberto Saviano per l’evento che, il prossimo 2 marzo alle 18.15 presso la Biblioteca Comunale in Via Annunziata, vedrà a Gaeta la giornalista e scrittrice Joumana Haddad. Un vero e proprio incontro con la “donna araba arrabbiata” che – ancora una frase di Saviano – “appartiene alla sempre più rara specie di intellettuali che non si fanno intimidire”.

Nata a Beirut, responsabile delle pagine culturali del quotidiano “An Nahar”, Joumana Haddad è membro del Comitato del Libro e della Lettura presso il Ministero della Cultura libanese. Ha intervistato scrittori importanti, da Eco a Saramago, da Tabucchi a Handke. Vincitrice del Premio Blue Matropolis per la letteratura araba nel 2010, parla sette lingue ed ha pubblicato anche in Italia racconti e poesie.

Una sua opera in particolare, intitolata “Sono una donna”, ha fatto il giro del pianeta diventando una sorta di manifesto per il percorso di liberazione e autodeterminazione al femminile. Nel 2011 ha pubblicato per Mondadori “Ho ucciso Shahrazad”, considerato da Mario Vergas Llosa un libro “molto coraggioso e illuminante sulle donne nel mondo arabo”. Un libro che “apre i nostri occhi, distrugge i nostri pregiudizi e che ci diverte al tempo stesso”. Shahrazad  (la principessa de “Le mille e una notte”) doveva “morire” per diventare finalmente un essere umano, e solo una donna audace e rivoluzionaria, libera e autentica come Joumana poteva operare questa “rivoluzione”. Lei che – come ha scritto Tahar Ben Jelloun- è una vera poetessa che “abita nella tempesta”, che  vuole combattere gli stereotipi per contribuire al processo di conquista dei diritti delle donne.

“A Gaeta, Joumana è stata invitata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, dai Servizi Culturali Integrati (Biblioteca comunale e Centro Storico Culturale) in occasione della Giornata Internazionale della Donna – dichiara l’Assessore Salvatore Di Ciaccio – che è stata anticipata al 2 marzo proprio per poter garantire la preziosa presenza dell’ospite sempre impegnata in diverse parti del mondo in conferenze e manifestazioni socio-culturali”.

L’appuntamento avrà luogo nella Biblioteca Comunale “Salvatore Mignano” (via Annunziata, 7) a partire dalle ore 18.15. Nella stessa sera, presso la Taverna ex-Macelleria Ciccone (via Duomo 18) Joumana Haddad presenzierà ad un concerto in suo onore con il Gloria Trapani Quartet. Patrocinato dal Sistema Bibliotecario Sud Pontino, l’incontro è stato organizzato in collaborazione con le Associazioni de-Comporre, Arte Nativa e DonnAbitata, nonchè con il Movimento Poeti Viandanti, La Tela del Mediterraneo, l’Associazione I Graffialisti e l’Istituto Italiano di Studi Filosofici di Napoli.

“Da sottolineare anche la sinergia tra organizzatori ed alcune attività economico-produttive della città che non hanno fatto mancare il loro prezioso sostegno. Durante l’incontro, Joumana leggerà alcune sue poesie, risponderà alle domande della poetessa e filosofa Esther Basile, organizzatrice del Festival della Letteratura al Femminile di Narni – aggiunge Di Ciaccio – A lei sarà dedicata una lettura a più voci e in varie lingue. Oltre alla cantante Marianna Tafuri partecipano all’iniziativa con una piccola mostra le artiste Antonella Magliozzi, Marta Bilbao, Sabrina Yousfi”.

Più informazioni su