Seguici su

Cerca nel sito

Le Salzare, incursioni notturne per rubare ferro e materiali

Il complesso in parte sotto ordinanza di demolizione è continuamente visitato da immigrati e senza tetto

Più informazioni su

Il Faro on line – I carabinieri della compagnia di Ardea al comando del capitano Ugo Flooccher comandante la compagnia carabinieri di Anzio, nel normale controllo del territorio di giurisdizione, hanno fermato e accompagnato presso il loro comando ad Anzio, una nomade sorpresa a raccogliere materiali ferrosi nel cantiere della demolizione del tristemente noto complesso immobiliare delle Salzare. Il complesso in parte sotto ordinanza di demolizione è continuamente invaso da raccoglitori di ferro che incuranti dei divieti di ingresso da parte della vigilanza e del personale si immettono nel cantiere portando via quanto più materiale ferroso è possibile. L’ingresso degli estranei fa sì che le lavorazioni si fermino con grave danno alle maestranze che comunque vengono pagate lo stesso. Nel corso di un controllo una pattuglia inviata sul posto dal comandante la Tenenza di Ardea Luogotenente Antonio Landi è intervenuta nel cantiere ma le vedette hanno fatto si che gli stessi si dessero alla fuga. Alla chiusura del cantiere altre pattuglie dei comandi di zona e della compagnia sono dovute intervenire a seguito di un parapiglia, scoppiato tra etnie diverse di cercatori di materiali ferrosi, nel parapiglia  è stato ferito anche un giovane ragazzo proveniente da un campo nomadi di Roma. La presenza di nomadi nel complesso immobiliare è una spina nel fianco della comunità rutula e delle forze dell’ordine che sono costrette ad intervenire continuamente come l’altra sera durante il parapiglia tra etnie diverse, gli stessi per dispetto hanno incendiato i locali garage della palazzina demolita.

Più informazioni su