Seguici su

Cerca nel sito

L’Ostia volley sfida la capolista

Impegno esterno per i tirrenici sul campo del Tuscania

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Ostia Volley arriva sul campo del Tuscania per provare a dimenticare il brutto passo falso subito domenica scorsa contro il Casal De Pazzi.Trasferta insidiosa quella prevista per la ventiduesima giornata del campionato di serie B2, con i ragazzi allenati da Marco Dassi chiamati domani pomeriggio a scendere sul parquet della capolista. Due squadre che arrivano a questo match con obiettivi diversi. Da una parte il Tuscania deve resistere al ritorno delle inseguitrici, Libertas Genzano e Casal Bertone che, approfittando del passo falso dei viterbesi contro l’Orte, si sono avvicinati alla vetta. D’altro canto i tirrenici cercano i punti per mettere al sicuro la permanenza in serie B2La sconfitta interna di domenica scorsa contro il Casal de’ Pazzi ha rallentato la marcia salvezza dell’Ostia Volley, che mantiene comunque quattro punti di vantaggio sul Sassari, al momento quartultima, quindi costretta alla retrocessione in serie C.Quello che il coach Marco Dassi si aspetta dai propri ragazzi è che la squadra torni a giocare secondo il livello messo in mostra nelle vittorie contro Terracina e Roma 7.“Giocare sul campo della capolista non è mai facile – commenta l’allenatore- questa volta poi il Tuscania sarà ancora più motivato, perchè deve riscattare la sconfitta subita la settimana scorsa a Orte. Anche noi però siamo motivati. Vogliamo certamente far vedere che quanto successo domenica contro il Casal De Pazzi è stato un incidente di percorso – continua coach Dassi-, e poi c’è sempre il fatto che affrontare la squadra in testa al campionato ti da sempre uno stimolo in più per giocare meglio. L’obiettivo con cui scenderemo in campo – termina l’allenatore – è quello di tornare ad esprimere il gioco fatto vedere in queste ultime partite e provare a mettere in difficoltà una formazione di vertice come è il Tuscania”Per la partita di domani coach Marco Dassi torna ad avere a disposizione la rosa al completo.

Più informazioni su