Seguici su

Cerca nel sito

“Un’isola pedonale a Via Abate Tosti”

La proposta del Movimento Generazione Formia

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’isola pedonale serale istituita nell’agosto dello scorso anno su via Abate Tosti ha riscosso un risultato positivo che a mio avviso andrà riproposto anche per  il periodo estivo di quest’anno”. Lo dichiara il consigliere del Movimento Generazione Formia Antonio Di Rocco.

“L’idea è piaciuta, il risultato è stato centrato ed apprezzato da parte dei cittadini, degli operatori della ristorazione e delle botteghe dell’arte  per cui ritengo che ci siano tutti i presupposti per ripetere l’esperimento anche per questa stagione. Stiamo a riguardo valutando la possibilità di anticipare i tempi di apertura dell’isola già a partire da fine giugno, in maniera da consentire una programmazione delle attività ed eventi in grado di soddisfare e rivalutare l’intero quartiere di Mola. Il borgo marinaro di Mola  si caratterizza come luogo classico delle antiche tradizioni di Formia, un salotto dell’accoglienza e del passeggio, corredato da tipici locali di cucina e degustazione. Un’azione di promozione per l’immagine turistica della nostra città ai piedi dello storico monumento del Castello di Mola ”.

Il Movimento Generazione Formia ha avuto il merito di lanciare un’idea che alla luce del risultato raggiunto si è trasformata in vero e proprio progetto di valorizzazione ambientale, riqualificazione degli esercizi del luogo, tappa di un itinerario interessante all’interno di un centro storico che si affaccia sul panorama del Golfo di Gaeta. Un percorso affascinante e suggestivo tra cultura, mare ed enogastronomia che utilizza i luoghi per cambiare e rilanciare l’economia cittadina. L’isola pedonale che il Movimento ripropone tende ad esaltare e promuovere questi aspetti, alla ricerca della riscoperta del gusto e dell’arte. Ci sono tutti i presupposti per allestire una stagione di eventi all’aperto, visite guidate all’interno della Torre, intrattenimento sulla piazza della darsena, passeggiata pedonale lungo il percorso a mare che fa da cornice all’imponente torrione ricadente al 1300 e realizzato da Carlo II D’Angiò”.

Più informazioni su