Seguici su

Cerca nel sito

Aree delle discariche di Borgo Montello, approvato il Tavolo di confronto permanente

Cirilli: “Uno strumento fondamentale per poter costruire un percorso che in controtendenza e discontinuità con il passato, possa fare e dare chiarezza"

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ stato approvato con delibera di giunta l’istituzione del “Tavolo di confronto permanente per la trasparenza sulle aree delle discariche di Borgo Montello”. che prevede la possibilità di poter confrontare atti, progetti, informazioni, procedure e quant’altro possa contribuire a dare la massima trasparenza a ciò che è accaduto, sta accadendo e accadrà nei siti adibiti a discarica a Borgo Montello.Il tavolo è stato voluto fortemente da Fabrizio Cirilli, come strumento di partecipazione e di collaborazione per constatare lo stato dei fatti inerenti la discarica, ma soprattuto per permettere a tutti di dare il loro contributo nell’individuazione di un percorso volto alla risoluzione delle problematiche presenti: “Ciò che solo poche settimane fa avevamo annunciato – afferma l’assessore all’ambiente e Vice Sindaco del Comune di Latina -, si concretizza oggi con l’approvazione di questa delibera, a cui la prossima settimana seguirà la convocazione della prima seduta del tavolo. Uno strumento fondamentale per poter costruire un percorso che in controtendenza e discontinuità con il passato, possa fare e dare chiarezza su ciò che realmente rappresentano le discariche di Borgo Montello.

Al tavolo , che vede presenti tutte le istituzioni competenti in materia, possono e sono invitate a partecipare tutte le associazioni ambientaliste, civice e di rappresentanza dei cittadini a qualunque titolo, che intendono prendere coscienza della situazione e contribuire fattivamenti ad un futuro diverso dal passato”. Sulla discariche di Borgo Montello, si sono intrecciate tante, troppe vicende, che hanno determinato anche molta confusione. Per Cirilli, il tavolo servirà soprattutto a stabilire la verità. “E’ indubbio – conclude Cirilli – che il tavolo avrà anche l’obiettivo di mettere alla luce la reale verità e il reale stato dei fatti al di fuori ed al di là di strumentalizzazioni o speculazioni di parte. Ritengo che la totale trasparenza, e di conseguenza la reale conoscenza di ciò che è accaduto, di ciò che sta accedendo e di ciò che accadrà, potrà da una parte aggregare le forze sane di questo territorio, che al di là delle contrapposizioni politiche intendono contribuire a migliorare il futuro, e dall’altra individuare e circoscrivere chi è stato o è eventualmente mosso da altri interessi”.

Più informazioni su