Seguici su

Cerca nel sito

Il procuratore Gianfranco Amendola dialoga con i giovani volontari ambientalisti dell’Unicef

Diritti dell'infanzia e ambiente soto i riflettori

Più informazioni su

Il Faro on line – Il  Procuratore  Capo della Repubblica  di  Civitavecchia,  Dott.  Gianfranco  Amendola,  venerdì pomeriggio   30  marzo, ha ricevuto una rappresentanza di  giovani  volontari  ambientalisti  Unicef  Elena Sofia Reali,     Aisha Maria Sulpizi,   Luca   D’Assaro,   Simone Serci,      P.Luigi Esperto ,     accompagnati  dalla  Responsabile   del  Comitato Unicef  Litorale  Roma – Nord  Pina Tarantino,  dalla Maestra Cristiana Mari  referente  Unicef  “ del  2°  Circolo  Didattico – Cialdi – De  Curtis  –  Scuola Ambasciatrice UNICEF  “ e  da   Federico D’Alessandris dell’Associazione  Culturale  “  Le  Radici  e  le  Ali” Un importante  colloquio  sull’ambiente, i ragazzi hanno  dibattuto  su  delicati  temi ambientali:  il problema della  mancanza di  acqua  potabile in  alcuni  Regioni del  mondo, hanno ricordato l’importanza del  rispetto del protocollo di Kyoto  del 2005 in cui aderirono  145 Paesi, si  parlò  allora dell’emissione dei  gas  serra. Non  hanno dimenticato  di  parlare del  vertice di Copenaghen,   il Forum  dei  giovani  sul clima e  ambiente, in  cui tantissimi  ragazzi  di molti Paesi del  mondo  tra  i  14  e i 17  anni  parteciparono  presentando  le  loro relazioni, compresi  4  ragazzi  italiani. “Signor  Procuratore,  il  diritto di essere  ascoltati  è uno dei principi fondamentali della Convenzione ONU sui  Diritti dell’Infanzia  e  dell’Adolescenza. Abbiamo  il diritto   di  vivere in un  ambiente  più salutare,  per  questo  noi giovani  ci  impegneremo sempre  di più affinché  le Autorità  rispettino gli  impegni  assunti. Signor  Procuratore,  le  scelte  dei  governi  oggi,  determineranno il futuro dei  bambini  e dei  ragazzi di domani, Le  consegnamo  l’importante  lavoro dell’Unicef il Rapporto  2012 sulla condizione di tutti  i  bambini  e  ragazzi  del Mondo“.

 “Il Procuratore  Amendola – racconta Pina Tarantino, responsabile territoriale Unicef – ha  accolto favorevolmente  l’entusiasmo dei  giovani  volontari ambientalisti   e,   nel congedarsi   li ha  esortati  a  rendersi  sempre  di più protagonisti della  costruzione del  loro  futuro con   iniziative che  possano  salvaguardare l’ambiente. Il Procuratore  Capo   della Repubblica di Civitavecchia Gianfranco Amendola già parlamentare  Europeo,  è stato definito  Toga Verde per il suo impegno costante, nella sua  carriera si è occupato  e si  occupa molto    di reati  ambientali per la  salvaguardia dell’ambiente. Tantissime  le sue pubblicazioni contro gli inquinamenti”.

Più informazioni su