Seguici su

Cerca nel sito

Voto domiciliare, istruzioni per l’uso

Le ultime direttive dalla Prefettura

Più informazioni su

Il Faro on line – In materia di possibilità di esercitare il voto domiciliare, l’Ufficio Elettorale del Comune ha recepito le ultime direttive giunte dalla Prefettura di Roma. Tutti gli elettori interessati che si trovino nella condizione di cui  all’art. 1 del D.L. 3.1.2006 n. 1, convertito in legge 27.1.2006 n. 22, come modificato dalla legge 7.5.2009 n. 46, in materia di ammissione al voto domiciliare di “elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione”, possono far pervenire al sindaco del comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, un’espressa dichiarazione attestante la propria volontà ad esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, corredata della prescritta documentazione sanitaria, in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia fra martedì 27 marzo e lunedì 16 aprile 2012.La predetta domanda deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico, deve essere inoltre allegata una copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale. Una volta esaminata la regolarità  e completezza della documentazione trasmessa verrà rilasciata un’attestazione. Si rammenta che tale disposizione si applica solo nel caso in cui il richiedente dimori nell’ambito del territorio del comune per cui è elettore.

Più informazioni su