Seguici su

Cerca nel sito

Andreoli, il belga Verheews si accasa a Latina

Candido Grande: "Anche quest'anno stiamo allestendo una formazione giovane ma con grosse potenzialità"

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Andreoli conclude la terna che ricoprirà il ruolo di centrale nella prossima stagione. Dopo la conferma di Gitto e l’ufficializzazione di Patriarca, sarà il belga Pieter Verhees a concludere il lotto. Per il ventiduenne alto 205 centimetri è la prima volta che lascia il proprio paese d’origine e tuffarsi nel campionato italiano. Cresciuto nel Noliko Maaseik ha militato tre stagioni nell’Asse Lennik per poi tornare lo scorso anno a vestire la maglia del Maaseik dove ha vinto sia la Coppa nazionale che lo scudetto. Ha disputato quest’anno la champions league, competizione che aveva disputato nel 2006-07, tre invece le Coppa Cev (2008-09, 2009-10 e 2010-11), quattro con quella che verrà con la maglia dell’Andreoli. Fa parte della nazionale belga, si è messo già in evidenza nelle selezioni giovanili vincendo il bronzo all’Europeo Cadetti 2006.

“Anche quest’anno – ha detto Candido Grande – stiamo allestendo una formazione giovane ma con grosse potenzialità. Abbiamo cercato di confermare il gruppo che si è ben confermato lo scorso anno, inserendo atleti di spessore ed esperienza insieme a giovani talenti alla prima apparizione nel nostro campionato. Il belga Verhees si inserisce perfettamente in questa politica societaria, ha ventitre anni ma non ha mai giocato nel nostro campionato anche se ha già avuto varie esperienze sia a livello di coppe europee che internazionale con le selezioni belghe. è un atleta che ha delle grosse potenzialità. Chiudiamo così il lotto dei centrali, dopo aver confermato il reparto della diagonale palleggiatori-opposti con Sottile, Guemart, Jarosz e Troy. Anche nel ruolo di libero siamo coperti con Rossini e Tailli. Ci resta da completare solo il ruolo di ricevitore-schiacciatore da affiancare a Fragkos e Rauwerdink. Possiamo dire che l’Andreoli è già pronta per la nuova stagione, non vediamo l’ora che arrivi il momento per iniziare.” 

Più informazioni su