Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, che fine hanno fatto le quote rosa?

Ancora polemiche nel Comune per quella che qualcuno definisce una spartizione partitocratica delle deleghe

Più informazioni su

Il Faro on line – Notificata a Cristiano Zuliani, la delega all’Urbanistica, Edilizia scolastica e Manutenzione stradale. Zuliani è stato proposto da Fabrizio Acquarelli dei Cristiano Riformisti e condiviso dall’altro suo collega Francesco Corso. Con la consegna della delega al romano Zuliani, svanisce la possibilità che in giunta vengano rispettate le “quote rosa”. Per qualcuno si tratterebbe di una spartizione partitocratica delle deleghe, procure come edilizia scolastica e manutenzione stradale sarebbe più logico inserirle nel pacchetto dei lavori pubblici. 

Ancora una volta le deleghe vengono smembrate per assecondare le richieste di questo o quel gruppo, creando disservizi alla popolazione. Non a caso diverse deleghe dei lavori pubblici vengono assegnate al settore ambiente, come se costruire una pubblica fognatura, un cimitero, un acquedotto, fosse prerogativa del settore ambiente e non dei lavori pubblici. Come se la manutenzione delle scuole sia prerogativa del settore urbanistica e non dei lavori pubblici. Del resto, se la manutenzione delle strade è stata fino a ieri gestita dal settore ambiente non si vede perché oggi non possa andare al settore urbanistica. 

Intanto per quanto riguarda l’osservanza dello statuto comunale sulle quote rosa, l’amministrazione comunale sembra sempre più intenzionata a farselo sentenziare dal Tar. L’avvocato Francesco Falco, presidente dall’associazione Democrazia partecipate beni comuni, la lista di sole donne presente nel cartello Di Fiori, e l’Idv di Cristina Capraio hanno dato mandato ai rispettivi legali di intervenire per riportare ad Ardea la legalità. 

Una situazione quella delle donne “sfruttate” in campagna elettorale ma poi non inserite in nessun contesto politico amministrativo che non può passare inosservata. Forse che, dopo il brillante comportamento di serietà professionalità e capacità al di sopra delle parti da parte dell’assessore al patrimonio Maria Pia Pagano (nella foto), qualcuno ritiene opportuno tenere il gentil sesso lontano dalla giunta comunale?
Luigi Centore

Più informazioni su