Seguici su

Cerca nel sito

Area chimica ed energia, al via la stagione dei rinnovi contrattuali

Partite le disdette alle associazioni imprenditoriali di Federchimica, Farmindustria, Confapi, Confindustria Energia

Più informazioni su

Il Faro on line – Si apre la stagione dei rinnovi contrattuali in importanti settori italiani dell’industria e dei servizi come il chimico-farmaceutico, gomma-plastica, energia e petrolio, gas-acqua, elettrico e lavanderie industriali che riguardano circa 580.000 lavoratrici e lavoratori.

E la prima mossa i sindacati del settore Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil l’hanno già fatta, disdicendo formalmente i contratti nazionali chimico-farmaceutico, gomma-plastica, energia e petrolio, gas-acqua, tutti in scadenza il 31 dicembre 2012: infatti il 30 maggio scorso i segretari generali Alberto Morselli, Sergio Gigli e Carmelo Barbagallo hanno messo nero su bianco le disdette, rispettivamente ai presidenti di Federchimica, Farmindustria, Confapi, Confindustria Energia, Federutility, Assogas, Anigas, Federestrattiva e Anfida, chiedendo loro – non appena saranno pronte le piattaforme sindacali per il rinnovo – incontri per un rapido avvio delle trattative.

Poi Filctem, Femca, Uilcem non hanno perso tempo e hanno già convocato gli organismi unitari proprio in questa settimana che si preannuncia decisiva per la discussione e l’approvazione delle proposte di piattaforme per i rinnovi contrattuali da sottoporre – beninteso –  alle assemblee dei lavoratori.  
In sintesi:  mercoledì 6 giugno a Roma si approverà in mattinata la proposta di piattaforma per energia e petrolio (35.000 i lavoratori interessati), mentre nel pomeriggio quella del settore gas-acqua (50.000 addetti).

La mattina di giovedì 7 giugno sarà la volta dell’area contrattuale chimico-farmaceutica (210.000 addetti) mentre nel pomeriggio è prevista l’approvazione della piattaforma per il contratto gomma-plastica(130.000 i lavoratori interessati).

Sempre giovedì 7 giugno, a Firenze, si terrà il coordinamento nazionale della Filctem-Cgil per la preparazione della piattaforma per il rinnovo contrattuale dei 90.000 lavoratori circa nel  settore delle lavanderie industriali.

Venerdì 8 giugno invece si riuniranno congiuntamente gli organismi nazionali di Filctem, Flaei, Uilcem per il varo della proposta di piattaforma unitaria per l’intero settore elettrico (60.000 lavoratori) da sottoporre sempre al giudizio delle assemblee. 

Ma il varo definitivo delle piattaforme da presentare alle associazioni imprenditoriali dei settori chimico-farmaceutico, gomma-plastica, energia e petrolio, gas-acqua  avverrà nell’Assemblea nazionale unitaria dei quadri  e delegati Filctem, Femca, Uilcem già convocata a Chianciano per l’11 e 12 luglio prossimi, che sarà anticipata da quella Filctem, Flaei, Uilcem per il comparto elettrico prevista invece a Roma  il 6 luglio 2012.

Più informazioni su