Seguici su

Cerca nel sito

Ostia antica, al Maestro Giorgio Albertazzi il Premio Roma

Il riconoscimento sarà consegnato il prossimo 13 luglio al Teatro romano

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ stato assegnato al Maestro Giorgio Albertazzi il premio speciale per la promozione del teatro italiano nel mondo. L’annuncio è stato dato in Campidoglio in occasione della presentazione dei finalisti del Premio Roma, uno dei più importanti a livello nazionale e internazionale. 

Quindici grandi nomi della letteratura italiana e straniera sono stati scelti per il gran finale della XIII edizione che si svolgerà il prossimo 13 luglio al Teatro romano di Ostia Antica. La giuria ha infatti selezionato la rosa dei nomi che si contenderanno il primo premio per le tre sezioni in concorso: narrativa straniera, narrativa italiana e saggistica. Missione alquanto ardua è stata la selezione tra le circa 80 opere giunte alla giuria.

Di seguito per ogni sezione i nomi dei finalisti con il titolo dell’opera e l’editore. Per la narrativa straniera: Nir Baram, Brave Persone, Ponte alle Grazie; Leah Fleming, La strada in fondo al mare, Newton Compton; Ilma Rakusa, Il mare che bagna i pensieri, Sellerio; Care Santos, Il Colore della memoria, Salani; Luis Sepulveda, Ultime notizie dal Sud, Guanda. Una menzione di merito va a Emiliano Monge, Morire di memoria, La nuova Frontiera. 

Per la narrativa italiana: Roberto Costantini, Tu sei il male, Marsilio; Giorgio Fontana, Per legge superiore, Sellerio; Mauro Mazza, L’albero del mondo, Fazi; Giuseppina Torregrossa, Manna e fiele, ferro e fuoco, Mondadori; Massimiliano Verga, Ziguli’.
La mia vita dolceamara con un figlio disabile, Mondadori. Una menzione di merito a: Riccardi Roberto, La foto sulla spiaggia, Giuntina. Per la saggistica: Lucile Eichengreen, Le donne e l’olocausto, Marsilio; Franco Cardini, Il turco a Vienna, Laterza; Annie Jacobsen, Area 51, Piemme; Alessandro Marzo Magno, L’alba dei libri. Quando Venezia ha fatto leggere il mondo, Garzanti; Vincenzo Paglia – Franco Scaglia, Cercando Gesu’, Piemme.
Per questa sezione menzioni di merito vanno a: Giovanni Antonucci, Lo spettatore non addormentato, Studium Giuseppe D’Avanzo (in memoriam), Il guscio vuoto, Laterza; Gian Franco Svidercoschi, Mal di Chiesa, Cooper. 
Maria Grazia Stella

Più informazioni su