Seguici su

Cerca nel sito

La Perla del Tirreno sommersa da un mare di immondizia

La denucnia di Calicchio (Pd): "La nuova società e l'assessore puliscano dove serve e restituiscano quel decoro che la città merita"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ci vuole faccia tosta a pubblicizzare a caratteri cubitali i cassonetti a scomparsa che finalmente funzionano a Fregene, baciando il cielo per l’arrivo della nuova Ati che ha in gestione il servizio di raccolta rifiuti la quale finalmente, dice l’assessore all’ambiente Percoco, ha portato alla ‘risurrezione’ questi cassonetti installati lungo viale di Castellammare, dimenticandosi però di scusarsi con la perla del Tirreno e l’intera città per il bel biglietto da visita (come da immagini allegate) che questa amministrazione sta lanciando a turisti e residenti”. 

E’ la denuncia del consigliere del Partito democratico, Paolo Calicchio che afferma: “E’ uno scempio, Via Caorle, via Cesenatico, via Loano, viale Viareggio, via Cattolica. Non se ne salva una. Fregene è sotto un mare di immondizia. Sommersa dai rifiuti. La nuova società e l’assessore Percoco invece di sbracciarsi per far funzionare i cassonetti a scomparsa, puliscano dove serve e restituiscano quel decoro che non solo Fregene, ma tutta Fiumicino merita. Perché dopo tre giorni dalla denuncia degli esponenti Pd Megna e Magionesi la situazione a Fiumicino è rimasta tale e quale. Nessuno si è degnato di dare una pulita. Perché il turismo non si incentiva solo a parole, ma con i fatti. E il primo passo è il decoro urbano”.

Più informazioni su