Seguici su

Cerca nel sito

Tommaso Polidoro presenta “In Scena nei Teatri di Roma…”

Il Faro on line - "Il teatro in Italia ha una storia fra le più importanti e radicate del mondo, coprendo  un arco temporale che parte dall'antica Roma e arriva alla drammaturgia moderna di Luigi Pirandello e poi di Eduardo De Filippo. Il carattere e la personalità del teatro nel suo divenire hanno disegnato il volto di un paese riflettendone le aspirazioni, le intenzioni e le conquiste, esprimendo meglio di ogni altro mezzo letterario le miserie e le nobiltà (mi si perdoni la citazione), le delusioni e i desideri di un popolo e quindi di una nazione.Mi sarebbe piaciuto contribuire al resoconto di questa storia, raccontando la mia esperienza di giovane ed inesperto scenografo". Nelle parole dell'autore, Tommaso Polidoro, storia della genesi e della realizzazione del progetto editoriale che sarà presentato nella cornice storica del Teatro Quirino-Vittorio Gasmann,  martedi 19 Giugno alle ore 20.

"Allora- prosegue Polidoro - per amore del teatro, ero approdato a Roma e avevo avuto la grande fortuna di collaborare alla realizzazione di alcuni importanti spettacoli con grandi personaggi del palcoscenico. L'idea di pubblicare un libro sul tema dei teatri di Roma non mi ha mai abbandonato. Finalmente, dopo tanti anni, la suggestione è divenuta concreta possibilità durante un incontro col vecchio amico e sodale Tommaso Le Pera. Conosciuto come "il fotografo del teatro italiano" per il tema ricorrente dei suoi scatti, aveva preso parte ad un mio progetto con un raffinatissimo repertorio iconografico anche in un'altra occasione". 
“In Scena nei Teatri di Roma nelle Fotografie di Tommaso Le Pera “è stato concepito come una lettura fotografica degli ultimi 40 anni di storia dei teatri di Roma in cui le testimonianze dei direttori e di coloro che gravitano attorno alle scene contrappuntano a tinte fresche e vibranti l'immediatezza del supporto fotografico. Tra le autorevoli personalità che hanno offerto il loro contributo c'è la penna di Maurizio Giammusso che illustra l'unicità dell'iniziativa con un importante corpo introduttivo.

I Teatri sono: Argentina, Eliseo, Quirino, Sistina, Parioli ,Vascello, Brancaccio, Ghione, Olimpico, India, Orologio, Valle, Vittoria, Della Cometa, La Comunità, Sala Umberto, Piccolo Eliseo-Patroni Griffi

Le testimonianze sono di: Gabriele Lavia, Massimo Monaci, Cristopher Axworthy, Roberta Blasi, Geppy Gleijeses, Maurizio Costanzo,  Manuela kustermann,Maurizio Giammusso, Mario Moretti, Giancarlo Sepe, Alessandro Longobardi, Lucia Bocca Montefoschi, Enrico Vaime, Laura Novelli, Marco Pepe, Viviana Toniolo.

Quest'opera è la memoria visiva di un'epoca e dei suoi umori sotterranei, destinata a chi ha conosciuto le scene e ancora sente l'odore poveroso del sipario, ma anche memento per tutti coloro che si affacciano a questo mondo con lo stupore e la meraviglia di chi ancora ha tutto da scoprire. 

book: 36x26 tradotto in inglese e spagnolo pag.340

Più informazioni su

Più informazioni su