Seguici su

Cerca nel sito

Città Nuove, Ronghi e Perazzolo appoggiano Biselli

L'assemblea degli eletti del movimento della Polverini detta la linea nazionale. E quella locale: "La posizione ufficiale di Città Nuove è quella espressa in seno al Consiglio comunale"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Città Nuove a Fiumicino ha fatto la sua scelta ed è quella evidenziata ufficialmente dalla posizione del consigliere Biselli. Ogni altra dichiarazione, anche se fatta da persone che gravitano nell’area di Città Nuove, non costituisce il pensiero del movimento ed è dunque priva di fondamento politico”. A parlare è Salvatore Ronghi, membro del Direttivo Nazionale di Città Nuove, oggi impegnato nell’Assemblea degli Eletti di Città Nuove, svolta stamattina presso l’Auditorium della Conciliazione a Roma. A fargli eco il consigliere regionale Maurizio Perazzolo: “Le esternazioni di Cristian Terrevoli non sono in sintonia col pensiero di Città Nuove, che – come ribadito da Ronghi – ha fatto consapevolmente la scelta in consiglio comunale di Fiumicino di dare il proprio appoggio all’amministrazione in carica per permettere una fine legislatura operativa, pensando al bene dei cittadini”.
Nel giorno della festa, c’è aria di tempesta dentro Città Nuove. La diatriba di Fiumicino ha tenuto banco nelle prime ore della mattinata, con un vorticoso giro di telefonate. Intanto la Polverini ribadiva che la giornata “è stata l’occasione per un confronto a tutto campo sulla situazione politica del Paese e le iniziative da mettere in campo da Città Nuove”, rappresentando sempre, come ha ricordato la stessa Polverini, i bisogni del territorio.“Questa prima Assemblea degli Eletti – ha detto la Presidente nella sua introduzione – vuole essere un momento di confronto e di ascolto, com’è nello spirito della Fondazione alla quale abbiamo dato vita”.  L’assemblea dal titolo “Italia, Città e Ideali” si è conclusa sulle note de “Il mio canto libero” di Lucio Battisti.
Angelo Perfetti

Più informazioni su