Seguici su

Cerca nel sito

Consiglio dei giovani, arrivano i fondi dalla Regione

Stanziati 6.000 euro per l'attuazione del programma annuale 2011

Più informazioni su

Il Faro on line – “Sono orgoglioso – dichiara il Presidente Valerio Scalia – che il Consiglio dei Giovani di Nettuno è stato rifinanziato dalla Regione Lazio con un contributo di 5.000 euro, ai quali andranno a sommarsi i 1.000 euro cofinanziati dal Comune di Nettuno, per l’attuazione del programma annuale 2011. Così, per il secondo anno consecutivo, ci classifichiamo primi con 5 punti in questa speciale graduatoria stilata dalla Regione Lazio e questo non può che sottolineare il buon lavoro svolto dalla Presidenza e dai ragazzi del Consiglio dei Giovani di Nettuno”.

“Con il sostegno dell’Amministrazione Comunale – denuncia Scalia – qualcosa in più si sarebbe indubbiamente potuta fare nell’ultimo anno, ma nonostante le mie continue richieste di cooperazione il Sindaco continua a tenerci fuori da ogni iniziativa. Si consideri che, contrariamente a quanto previsto dall’articolo 10 del Regolamento, deliberato poi dalla stessa Giunta Chiavetta, MAI il sottoscritto è stato invitato ad una seduta di Giunta e MAI è stato trasmesso al Consiglio copia degli atti riguardanti direttamente o indirettamente i giovani sui quali poter esprimere il relativo parere obbligatorio, anche se non vincolante, del Consiglio dei Giovani. Questo può voler dire solo due cose: o che l’Amministrazione Comunale ci ha voluto intenzionalmente tenere fuori dalla macchina amministrativa o che in questi anni non si è mai discusso di giovani e di politiche giovanili, e tra le due ipotesi, preferisco di gran lunga la prima…”

“Adesso – continua Scalia – potremmo finalmente partire con l’attuazione del programma 2011 che prevede l’organizzazione di manifestazioni sportive ed eventi culturali. Il primo obiettivo è quello di organizzare un contest musicale per band emergenti e giovani artisti, come già fatto in occasione della Festa del Vino di Nettuno e del Music 4 Unicef ormai due anni fa. Dobbiamo solo capire quando e dove. Poi la maggior parte delle altre iniziative partiranno con l’inizio dell’anno scolastico 2012/13 quando avremo la possibilità di interagire direttamente con gli studenti”.

“Ho inoltre già proposto ai ragazzi della Consulta Giovanile di Anzio di collaborare insieme su qualche progetto, magari già dal contest musicale, ed ho intenzione di convocare quanto prima una seduta comune, perché sono convinto che le esigenze dei giovani di Anzio sono le medesime dei giovani di Nettuno, che continuo a considerare come un unico grande paese”.

“Vorrei ringraziare – conclude Scalia – tutti i ragazzi del Consiglio dei Giovani per l’impegno profuso e la nostra referente Paola Temei, che ci supporta e sopporta con tanta pazienza e diligenza”.

Più informazioni su